Redazione Paese24.it

Gruppo folk Pro Loco porta al centro anziani la Castrovillari di una volta

Gruppo folk Pro Loco porta al centro anziani la Castrovillari di una volta
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un tuffo nel passato, ieri (domenica 6 settembre), con il gruppo folkloristico della Pro Loco di Castrovillari che ha fatto visita al centro aggregazione sociale anziani “Varcasia”, per una serata all’insegna delle tradizioni e del divertimento. Tanti i balli e i canti eseguiti – nel giardino di Palazzo Varcasia – da donne e uomini in abito tipico, accompagnati dalla voce del direttore artistico Gerardo Bonifati e, soprattutto, tanta la voglia di rivivere la Castrovillari più antica, quella fatta di serenate alla propria amata e corteggiamento fino al “sì” e al matrimonio; di scioglilingua e indovinelli; di poesie in vernacolo; di tradizioni popolari, come il famoso Carnevale, in festa fino all’arrivo della Quaresima. Una collaborazione proficua quella tra il centro anziani presieduto da Carlo Sangineti e la Pro Loco, uniti dalla voglia di raccontare sul palcoscenico le antiche tradizioni e credenze. Come quella del “monachiddu”, simbolo di speranza e buona fortuna, e le serenate, sia all’amata che, in maschera, ai “compari” nel periodo carnevalesco.

A portare i saluti istituzionali ai numerosi presenti – iscritti e non – , il sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito, il quale – promettendo impegno e vicinanza da parte dell’Amministrazione comunale – ha parlato di «modelli di partecipazione che permetteranno di coinvolgere sempre più attivamente il centro e i suoi componenti nella vita cittadina». Con lui, il presidente della struttura Sangineti, l’assessore “senza portafoglio” per la cura e valorizzazione delle tradizioni popolari Antonio Notaro, l’assessore ai Servizi sociali Pino Russo e Franco Pirrera. Dopo la festa, spazio alla gastronomia tipica castrovillarese con le melanzane ripiene, cucinate dalle donne del centro.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *