Redazione Paese24.it

Abbondanti piogge a Rossano, momenti di apprensione dopo l’alluvione

Abbondanti piogge a Rossano, momenti di apprensione dopo l’alluvione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Tanta la paura negli abitanti della città di Rossano, dopo l’alluvione dello scorso 12 agosto, per le abbondanti piogge che si stanno registrando nelle ultime 48 nell’intera fascia jonica cosentina. Piogge che stanno creando non pochi disagi in città con strade allagate, box e sottopassi sommersi d’acqua, fiumi e torrenti in piena dove si rischia nuovamente l’esondazione in cui non è stato possibile, in questi giorni, effettuare la pulizia degli stessi. Il centro COM è già operativo sul territorio per affrontare la nuova emergenza. Sul posto sono presenti, oltre a tutte le forze dell’ordine ed i volontari della Croce Rossa Italiana (Sezione di Rossano), anche gli uomini della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco.

Momenti di panico, in queste ultime ore, si sono verificati nella zona marina di Lido Sant’Angelo, la più colpita dalla recente alluvione, con famiglie che hanno abbandonato le proprie abitazioni (nella foto il lungomare di Rossano nuovamente allagato). Queste, al momento, sono ospiti nelle case di alcuni parenti. Molti di loro, dopo le abbondanti piogge, hanno rivissuto il dramma dello scorso 12 agosto che, come si ricorderà, ha provocato danni ingenti con l’esondazione del torrente Citrea. In quella triste giornata la bomba d’acqua ha messo in ginocchio la città del Codex con abitazioni invase dal fango, macchine trascinate in mare, persone che hanno perso tutto. Una vicenda che deve far riflettere l’intera classe politica regionale e nazionale, al fine di mettere in atto una serie di interventi finalizzati alla messa in sicurezza dell’intero territorio che, purtroppo, è a rischio idrogeologico.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *