Redazione Paese24.it

Alluvione Rossano, posticipata apertura delle scuole. «Non siamo ancora pronti»

Alluvione Rossano, posticipata apertura delle scuole. «Non siamo ancora pronti»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

A Rossano il nuovo anno scolastico inizierà il 21 settembre, una settimana dopo tutte le altre scuole calabresi. «Non siamo ancora pronti per ritornare ai normali ritmi invernali» – così il sindaco, Giuseppe Antoniotti ha motivato la scelta – formalizzata con un’ordinanza – di posticipare l’inizio delle attività didattiche, dopo il violento nubifragio che ha colpito la città, lo scorso 12 agosto. Da quel giorno, proseguono le attività di ripristino e messa in sicurezza del territorio. «Un provvedimento necessario e cautelativo della pubblica incolumità – dichiara il primo cittadino – per consentire agli uffici comunali e agli enti sovracomunali di completare la manutenzione degli edifici e delle strade. Finora – precisa Antoniotti –  tutti gli operai e le squadre di lavoro sono state impegnate sui luoghi ad alta criticità; nelle prossime ore sarà avviata l’attività di manutenzione ordinaria nelle scuole e sarà completata quella sulle strade che collegano le contrade al centro urbano e al centro storico. Purtroppo, entro il 14 settembre non avremmo potuto garantire la totale fruibilità dei servizi e si sarebbero potuti verificare ulteriori disagi».

«Stiamo ripartendo, con non poche difficoltà, ma confidiamo – aggiunge Antoniotti – nel sostegno di tutte le Istituzioni. Certo serve che il Governo Renzi, dopo aver decretato lo Stato di Emergenza, lo scorso 27 agosto, tramuti in fatti concreti il sostegno a questo territorio. Qui c’è bisogno di uomini, mezzi e risorse per ripartire e, soprattutto, per affrontare con tranquillità la prossima stagione invernale».

Le celebrazioni ufficiali dell’apertura dell’anno scolastico 2015/2016 si terranno a Rossano, il prossimo giovedì 1 ottobre.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *