Redazione Paese24.it

Primo giorno di scuola in Calabria, il messaggio di auguri di Oliverio

Primo giorno di scuola in Calabria, il messaggio di auguri di Oliverio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Lunedì 14 settembre, alle ore 8:30, è suonata la campanella in tutti gli istituti scolastici della Calabria per l’inizio del nuovo anno scolastico 2015-2016. Negli istituti e scuole di ogni ordine e grado statali e paritarie, in modo uniforme e vincolante, le lezioni hanno avuto inizio regolarmente stamani (lunedì 14 settembre 2015) e termineranno, in base al calendario stilato dal Ministero dell’Istruzione, l’8 giugno 2016. Il termine delle attività educative nella scuola dell’infanzia è fissato, invece, per il 30 giugno 2016. Non si effettueranno lezioni, oltre che nei giorni riconosciuti come festività nazionali (25 aprile, 1 maggio, 2 giugno) e nel corso delle feste patronali in calendario che riguardano i singoli comuni calabresi, nei seguenti giorni: 2 novembre 2015 (Commemorazione dei defunti); 7 dicembre 2015 (Ponte dell’Immacolata); dal 23 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016  (Vacanze di Natale); dal 24 marzo al 29 marzo 2016 (Vacanze di Pasqua). “Al mondo della scuola calabrese giunga il nostro messaggio di augurio – hanno dichiarato il Presidente Oliverio e l’assessore Roccisano – affinché anche questo nuovo anno possa essere, per quanti operano ed agiscono all’interno del contesto scolastico, positivo e proficuo sotto ogni punto di vista. Sappiamo bene che non è facile muoversi in un clima economico generale difficile, in cui aumenta la disoccupazione, soprattutto giovanile, sempre più si allarga il divario fra ricchi e poveri e che produce spesso faticose alternanze fra speranza e preoccupazione. Il ruolo della scuola è fondamentale per la crescita e lo sviluppo di una regione, come la nostra, perché è il luogo dove si impara a riconoscere e a sviluppare i propri talenti, nella relazione e nell’incontro con gli altri; ma anche dove si impara a crescere come persone libere, dove si matura la consapevolezza e la pratica dei diritti e dei doveri di cittadinanza e la capacità di contribuire al benessere dell’intera collettività.  Questo è il messaggio che oggi vogliamo inviare alla scuola calabrese, che è quello di diventare un luogo in cui crescano uomini liberi, appassionati alla propria libertà e alla propria dignità, costruttori di percorsi di legalità e rispetto delle regole. Un luogo che sappia opporsi alle differenze sociali, che sappia essere momento di aggregazione, punto di relazioni, di dialogo e di pace ed in cui ognuno possa sentirsi parte e protagonista di un progetto comune di cambiamento, indipendentemente da condizioni e situazioni particolari. Con questi auspici, infine, auguriamo buon inizio di anno scolastico.” Un messaggio, quello del Governatore della Calabria Oliverio e dell’assessore Roccisano,  che deve servire da monito per i tanti studenti calabresi.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *