Redazione Paese24.it

Sottosegretario De Vincenti in Prefettura per alluvione che ha colpito Basso Jonio

Sottosegretario De Vincenti in Prefettura per alluvione che ha colpito Basso Jonio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, ha incontrato, mercoledì 16 settembre, nella sede della Prefettura di Cosenza i sindaci e gli amministratori dei comuni colpiti dall’alluvione del 12 agosto scorso. All’incontro, oltre al Prefetto Gianfranco Tomao e al Capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, hanno preso parte anche il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, i deputati Stefania Covello e Ernesto Magorno, il consigliere regionale Mimmo Bevacqua, oltre ai massimi vertici delle forze dell’ordine, ma anche i sindaci di Corigliano Calabro (Giuseppe Geraci), Cassano allo jonio (Gianni Papasso) e Mirto Crosia (Antonio Russo)

L'alluvione di agosto a Rossano

L’alluvione di agosto a Rossano

L’unico assente il sindaco di Rossano, Giuseppe Antoniotti, il quale, da alcune indiscrezioni, non ha voluto parteipare all’incontro istituzionale in quanto si sente abbandonato dalle istituzioni. La città di Rossano, dopo l’alluvione, non ha ricevuto, ad oggi, un solo euro per procedere a risanare i danni. Il sottosegretario De Vincenti, nell’incontro in Prefettura, ha voluto ascoltare gli amministratori dei comuni interessati dall’alluvione per fare il punto sulla criticità del post-alluvione: “La lotta al rischio idrogeologico – ha dichiarato De Vincenti – è fondamentale. A questo riguardo abbiamo destinato importanti fondi, in particolare sulla programmazione europea, che saranno attivati immediatamente in modo che già nelle prossime settimane si possano vedere i primi interventi che aiutano a fronteggiare questa situazione.” Anche il Governatore della Calabria, Mario Oliverio, è soddisfatto per la presenza del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Caludio  De Vincenti, a Cosenza.  “La presenza oggi a Cosenza del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio – ha dichiarato il Governatore della Calabria Oliverio – è di fondamentale importanza perché indica la vicinanza del Governo nazionale ai problemi delle nostre popolazioni e del nostro territorio.

Nel corso dell’incontro  – ha aggiunto lo stesso Oliverio – è stata messa a punto una strategia d’intervento per la sistemazione idrogeologica. Come Regione abbiamo già costituito una struttura tecnico-operativa di coordinamento di tutti gli strumenti a nostra disposizione, dalla Protezione Civile a Calabria Verde, ai Consorzi di Bonifica, per intervenire sulle aste fluviali e per mettere in campo una strategia complessiva di sistemazione idrogeologica. Certo, tutto quello che è stato accumulato nel corso di decenni non può essere affrontato nel giro di poco tempo, ma noi ce la metteremo tutta per combattere e prevenire questo fenomeno. E centrare il nostro obiettivo. L’incontro di oggi con il rappresentante del Governo, il Sottosegretario De Vincenti e con il capo della Protezione Civile, Franco Curcio, va in questa direzione perché è stato operativo e concreto e dà speranza alle nostre popolazioni. A tal proposito – ha poi concluso Oliverio – voglio ringraziare il Sottosegretario De Vincenti per la sensibilità e, soprattutto, per la disponibilità che sta mostrando nei confronti della nostra regione.” Anche il Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, è intervenuto nel corso dell’incontro rilasciando la seguente dichiarazione: “È importante la collaborazione istituzionale tra Governo, Regione e Comuni per risanare la situazione dopo l’alluvione e, soprattutto, riuscire a mettere in atto una serie di iniziative finalizzate alla prevenzione in modo tale da evitare  fenomeni di questo genere in futuro.” Il Sottosegretario De Vincenti, prima di lasciare Cosenza, ha promesso ai sindaci e agli amministratori dei comuni colpiti dall’alluvione che, da qui a poco, arriveranno i fondi necessari per risanare il territorio dai danni provocati dalla bomba d’acqua che si è verificata tra l’11 e il 12 agosto scorso. Anche le numerose famiglie alluvionate attendono, ormai da settimane, i fondi del Governo centrale quale risarcimento dei danni provocati dal maltempo.

Antonio Le Fosse

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *