Redazione Paese24.it

Beve acido muriatico, uomo tenta il suicidio a Trebisacce

Beve acido muriatico, uomo tenta il suicidio a Trebisacce
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Tenta il suicidio ingerendo acido muriatico: prontamente soccorso e sottoposto a trattamento farmacologico a base di gastro-protettori presso il PPI di Trebisacce, è stato trasferito dall’èquipe del 118 di Trebisacce, in codice rosso ed a sirene spiegate, presso il Pronto Soccorso dell’Annunziata di Cosenza dove nel corso della giornata è stato prima sottoposto ad accertamenti e successivamente ad una energica lavanda gastrica. Le sue condizioni sono migliorate sensibilmente ed ora pare sia fuori pericolo. Autore del gesto estremo compiuto nella mattinata di sabato 19 settembre a Trebisacce, attorno alle 8,00, nella sua abitazione sita nelle case popolari di via Viccinelli, F. C., 49 anni, celibe, disabile, che vive in famiglia insieme alla madre e ad una sorella. Si tratta di un giovane buono, di indole molto mite, benvoluto da tutti sia nel vicinato che in paese. Ignote al momento le cause del suo gesto che pare vadano fatte risalire a particolari dinamiche familiari per le quali il giovane in altre occasioni è stato sottoposto a TSO (trattamento sanitario obbligatorio).

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *