Redazione Paese24.it

Roseto, cane intrappolato in una buca. Salvato dalla Protezione Civile e Guardia di Finanza

Roseto, cane intrappolato in una buca. Salvato dalla Protezione Civile e Guardia di Finanza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

A volte il migliore amico del cane puo’ diventare l’uomo. Oggi pomeriggio, intorno alle 16.30 lungo la complanare della Statale 106 che collega Roseto a Montegiordano, gli uomini della Guardia di Finanza hanno ritrovato un cane di taglia media all’interno di un profondo canale di scolo coperto da una grata metallica (nella foto). Immediatamente si é attivata una vera e propria taske force per liberare il cane dalla gabbia nella quale era rimasto intrappolato. In pochi minuti sul posto sono intervenuti il vicesindaco di Roseto, Rocco Fioravanti,  i volontari del Gruppo Lucano di Protezione Civile di Roseto, guidati dal Presidente Massimo Rossini, e l’unità cinofila della tenenza della Guardia di Finanza di Montegiordano, che hanno avviato le operazioni di recupero e di soccorso del loro amico a quattro zampe.

Le cure dei soccorritori (foto Facebook Massimo Rossini)

Le cure dei soccorritori
(foto Facebook Massimo Rossini)

 

Non senza difficoltà i soccorritori sono riusciti a ricavare un varco attraverso il quale hanno potuto liberare il cane da una prigione dalla quale non ci sarebbe stata via d’uscita. Il cucciolo é stato subito sottoposto a visita veterinaria, la quale ha escluso lesioni provocate dalla caduta, e che le abrasioni che riportava sul dorso sono antecedenti e non imputabili alla caduta nel canale di scolo. Dopo i primi momenti di paura, il cane ha dimostrato tutta la sua gratitudine nei confronti dei suoi nuovi amici, che gli hanno regalato amore, una nuova casa, e soprattutto la certezza che anche gli uomini hanno un cuore.

Giovanni Pirillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *