Redazione Paese24.it

Castrovillari, Italcementi verso la chiusura

Castrovillari, Italcementi verso la chiusura
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sembra delinearsi uno scenario critico per lo stabilimento Italcementi di Castrovillari che dovrebbe prima essere relegato a semplice centro di macinazione in cui verrebbero impiegati massimo 35 operai, e poi essere dismesso. A denunciare questa situazione le organizzazioni sindacali che nei giorni scorsi, a Cosenza, presso la sede di Confindustria, hanno incontrato i vertici aziendali della multinazionale che a chiare lettere «ha annunciato il blocco delle attività produttive con conseguente ricorso alla cassa integrazione straordinaria di oltre la metà dell’organico, almeno fino al 31 gennaio 2015».

Durante l’incontro con i vertici aziendali, i rappresentanti sindacali hanno chiesto «come fosse possibile fermare la produzione a Castrovillari nonostante le più grandi opere infrastrutturali del Sud (A3 Sa/Rc e S.S. 534) ruotassero intorno allo stabilimento» ma chiara e laconica è stata la risposta della multinazionale: «L’azienda non ritiene più competitivo e conveniente realizzare la produzione a Castrovillari, bensì farla a Matera dove in questi anni hanno investito soprattutto nel favorire l’utilizzo di combustibili alternativi». A questo punto è stato proclamato lo stato di agitazione dalle organizzazioni sindacali perché «non è accettabile la politica messa in atto dalla multinazionale» ma soprattutto perché sono a rischio circa 200 posti di lavoro. Ed è per questo che chiedono a «tutte le forze sane del territorio di raccogliere questo grido di allarme e di partecipare a tutte le iniziative che seguiranno nei prossimi giorni».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *