Redazione Paese24.it

Rossano, inaugurato il centro diurno per diversabili

Rossano, inaugurato il centro diurno per diversabili
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Come annunciato qualche mese fa, l’amministrazione comunale di Rossano ha inaugurato un nuovo spazio di aggregazione e attività per i ragazzi diversabili. Un luogo di incontro e interazioni, utile a migliorare la qualità della vita di questi cittadini e delle loro famiglie. L’inaugurazione della struttura, che si trova in località Crosetto, allo scalo, è avvenuta nel pomeriggio di mercoledì 7 ottobre, alla presenza del primo cittadino di Rossano, Giuseppe Antoniotti, dell’assessore al ramo Giandomenico Federico e del responsabile della Caritas diocesana, Don Pino Straface. Gli spazi saranno gestiti dall’associazione “Raggio di Sole”, presieduta da Francesco Salerno.

«Raggiungiamo un altro obiettivo – ha dichiarato Antoniotti – nella più ampia programmazione mirata alla valorizzazione delle politiche per il sociale. Continuiamo a mantenere costante l’impegno e l’attenzione verso i cittadini portatori di disabilità e, più in generale, verso i più bisognosi».

L’assessore Federico, invece, ha spiegato che «il nuovo centro diurno è insediato in una sede più grande, confortevole e maggiormente adeguata alle esigenze dell’associazione Raggio di Sole che, insieme agli altri sodalizi operanti in Città come I Figli della Luna, l’Aquilone e Ars Amandi, propone una serie di attività che necessitano di spazi. In questo centro, i ragazzi diversabili, insieme alle loro famiglie, potranno socializzare e creare una catena solidale costante e positiva. Saranno attivati dei nuovi laboratori manuali e ludico-ricreativi che saranno condotti dal gruppo di animatori volontari specializzati. Un ruolo importante sarà assegnato ai genitori e ai parenti dei diversamente abili che, interagendo con gli operatori a contatto con la comunità associazionistica, potranno apprendere l’essenza dei laboratori così da poter creare una continuità didattica per i loro congiunti anche a casa. Siamo soddisfatti – ha aggiunto Federico – perché il sistema di assistenza offerto dai diurni, ormai assestato negli anni, è un processo virtuoso e vincente».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *