Redazione Paese24.it

Trebisacce, caro carburanti. Sindaco scrive all’Antitrust e all’Eni: «Prezzi troppo alti»

Trebisacce, caro carburanti. Sindaco scrive all’Antitrust e all’Eni: «Prezzi troppo alti»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Caro-carburanti: il Comune di Trebisacce ricorre all’antitrust per segnalare la sperequazione nei costi dei carburanti tra la cittadina jonica ed altri comuni del comprensorio. «Sebbene il costo del petrolio abbia ormai da più tempo raggiunto minimi storici, – scrive il sindaco Franco Mundo all’Antitrust e per conoscenza all’ENI citando come esempio Corigliano – è impensabile che il costo dei carburanti, somministrato dai gestori affiliati a codesta società e da altri gestori e compagnie riforniti sempre da codesta società, mantenga prezzi di molto superiori alla media nazionale ed anche delle città limitrofe, sia a sud che a nord, pur trattandosi spesso della stessa compagnia». Il prezzo maggiorato, secondo il primo cittadino, genera una certa migrazione degli automobilisti verso gestori e stazioni di servizio fuori dalla città di Trebisacce e/o del comprensorio, favorendo altri gestori che si avvantaggiano rispetto ai prezzi praticati dai locali, con innegabili conseguenze negative per l’economia locale.

«Per tali motivi, – conclude il sindaco – nel protestare in maniera vibrata per la disparità dei prezzi praticati, chiedo che anche a Trebisacce e nelle stazioni di servizio della fascia jonica nord, si applichino prezzi uguali, o inferiori rispetto ad altre località, non solo per evitare di penalizzare i gestori locali, quanto per evitare anche nell’approvvigionamento dei carburanti, i cittadini e la città di Trebisacce, possano subire ulteriori pregiudizi, con riflessi negativi anche per le attività artigianali e commerciali».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *