Redazione Paese24.it

Fai Marathon. A Castrovillari e Altomonte tra le bellezze del centro storico

Fai Marathon. A Castrovillari e Altomonte tra le bellezze del centro storico
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Partirà il 18 ottobre l’edizione 2015 della Fai Marathon, grande evento nazionale a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”. Anche Castrovillari e Altomonte saranno presenti a quella che è una “maratona culturale a tappe”, una passeggiata non competitiva, articolata intorno a percorsi a tema con visite guidate. Il Castello Aragonese, pur interessato all’interno da lavori di restauro; la basilica di S.Giuliano; la Madonna del Castello, bene prezioso e minacciato da una frana da ormai tre anni. Questi i luoghi simbolo del centro storico di Castrovillari che saranno protagonisti delle visite guidate illustrate dai giovani del Fai, ciceroni per l’occasione. Si partirà da Piazza Castello, a gruppi liberi, per due ore di attività al mattino (dalle ore 10 alle 12) e due il pomeriggio (dalle ore 16 alle 18). La giornata, che vede interessati 3500 volontari e 130 città in tutta Italia, è organizzata a Castrovillari dai volontari della Delegazione Fai Pollino, in collaborazione con associazioni e scuole cittadine.

Anche Altomonte farà conoscere le bellezze del suo borgo antico in occasione della Fai Marathon. Dalle ore 11 alle 13 e dalle ore 16 alle 16, accompagnati da guide esperte, sarà possibile visitare: il Museo Civico, con la tavola del S.Ladislao re d’Ungheria di Simone Martini, le due tavole di Bernardo Daddi, le tavole di alabastro di scuola francese raffiguranti storie della Vergine e di cristo tratte dai vangeli apocrifi, la famosa Madonna delle Pere, di Paolo di Ciacio da Mileto, allievo di Antonello da Messina, e l’altarolo con scene della Passione del Maestro di Antonio ed Onofrio Penna; il Salone del Castello, splendidamente affrescato ed unico esempio di teatro del regno delle Due Sicilie; la Chiesa ed il chiostro del Complesso Monastico di S. Francesco di Paola. Inoltre, nella mattinata, nel Salone Razzetti del Museo Civico, Stefania Paone, ricercatrice dell’Università della Calabria e autrice di un recente studio sul gotico ad Altomonte, illustrerà la Chiesa di S.Maria della Consolazione, uno degli esempi più interessanti di architettura angioina in Calabria, dove le visite guidate – tutte a contributo libero – si svolgeranno dalle 15 alle 18.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *