Redazione Paese24.it

Castrovillari, potenziamento ospedale. Civiche: «Solo sulla carta»

Castrovillari, potenziamento ospedale. Civiche: «Solo sulla carta»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Rassicuranti quanto errate e infondate». Così il coordinamento delle liste civiche di “Solidarietà e Partecipazione” ha commentato le ultime dichiarazioni del sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito, riguardo la riapertura del reparto di Ortopedia e il potenziamento del “Ferrari”, che riacquisterebbe, così, centralità.

«Il reparto di Medicina – si legge in una nota – non è affatto previsto che debba passare al nuovo plesso, né, tantomeno, che i posti letto aggiuntivi – che servono a riportare il totale al numero, 30, previsto dalla Regione – si trovino nel plesso celeste. Il mancato adeguamento della Medicina – precisano le Civiche – che si trova nel vecchio plesso e lì è previsto rimanga, dipende dal non rispetto dei tempi di consegna dell’ala a suo tempo lasciata libera dal trasferimento della Cardiologia oltre cinque anni fa». Passano poi alla riapertura, ormai prossima secondo il sindaco Lo Polito, di Ortopedia e alle nuove assunzioni all’ospedale: «Tutto, finora, solo sulla carta – sostiene il coordinamento. Ma nulla assolutamente è dato sapere sui modi, ma soprattutto sui tempi». Ultimo punto, ma «importantissimo» riguarda gli spoke della provincia di Cosenza. E’ possibile – continua la nota – che passino da tre: Paola-Cetraro, Rossano-Corigliano, Castrovillari, a due. Se ciò si concretizzasse, quale sarebbe lo spoke destinato alla rottamazione? Su questo argomento – concludono le Civiche – è necessaria una immediata mobilitazione che dia informazione alla città e ne pretenda dai vertici della sanità dell’ASP e della Regione». E su questo argomento, oltre che sulla situazione complessiva della sanità territoriale, le Liste Civiche chiedono «un urgentissimo Consiglio comunale aperto che affronti senza ulteriore perdite di tempo il tema del diritto (negato) alla salute dei cittadini».

Federica Grisolia

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *