Redazione Paese24.it

Giovani e lavoro, Crosia aderisce al laboratorio per l’occupabilità

Giovani e lavoro, Crosia aderisce al laboratorio per l’occupabilità
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Crosia aderisce al laboratorio per l’occupabilità. Il progetto, che si inserisce nell’ambito del Piano nazionale scuola digitale ed è finanziato, ai sensi dell’articolo 1, commi da 56 a 62, della legge 13 luglio 2015, n. 107 (c.d. “La Buona Scuola”), mira all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro mediante la valorizzazione delle specificità e delle vocazioni territoriali, coniugando insieme innovazione, istruzione e inclusione. Si tratta quindi, di vere e proprie palestre di innovazione, dove mettere in campo attività di orientamento al lavoro, combattere la dispersione scolastica e recuperare i Neet (acronimo inglese di Not engaged in Education, Employment or Training ndr).

«Un’iniziativa in cui crediamo molto – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione, Graziella Guido – e che, qualora la manifestazione d’interesse che abbiamo presentato venisse accolta, potrebbe rappresentare una svolta positiva per questo territorio. I laboratori per l’occupabilità, infatti oltre ad essere luoghi di incontro e scambio, e di sperimentazione tra vecchie e nuove professioni, con la pratica dell’innovazione e l’uso strategico delle tecnologie digitali, sono luoghi aperti al territorio per stimolare la crescita professionale, le competenze e l’autoimprenditorialità».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *