Redazione Paese24.it

Bisignano, i fichi diventano caramelle. «Valorizzare un prodotto unico nel suo genere»

Bisignano, i fichi diventano caramelle. «Valorizzare un prodotto unico nel suo genere»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sono una vera e propria “chicca”della Valle del Crati, in particolare, di Bisignano e Luzzi. Si tratta delle caramelle di melassa di fichi. Il segreto? Utilizzare le materie prime che offre il territorio, in primis, il fico dottato Dop. Al dolcissimo prodotto è stato dedicato un progetto promosso dal Consorzio del fico essiccato del cosentino diretto dal presidente Angelo Rosa, e che vede coinvolti la Regione Calabria, il Consorzio agroalimentare Valle del Crati, l’Arsac e l’Università della Calabria. «Percorrere la strada della valorizzazione di questa straordinaria nicchia produttiva del settore agroalimentare regionale»: questo l’obiettivo principale condiviso da tutti i presenti al convegno conclusivo.

«Le peculiarità del fico essiccato del cosentino – si legge in una nota – sono diverse dai fichi prodotti in tutta l’area del Mediterraneo al punto da renderlo unico nel suo genere, per caratteristiche intrinseche ed organolettiche. Da qualche anno si è avviato un processo di sviluppo e razionalizzazione, concretizzatosi in una filiera, in modo tale che il fico possa diventare interessante dal punto di vista economico, a sostegno del reddito delle aziende impegnate nel settore agricolo». La serata si è conclusa con una degustazione delle caramelle di fico, ma non solo. Data la versatilità del prodotto, i presenti hanno potuto assaggiare anche il gelato al gusto di fico.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *