Redazione Paese24.it

«Il Consorzio di bonifica deve essere rilanciato». Incontro a Castrovillari

«Il Consorzio di bonifica deve essere rilanciato». Incontro a Castrovillari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il ruolo del Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini Settentrionali del Cosentino, con sede a Mormanno ma con competenze fino alla Piana di Sibari, al centro di un incontro tenutosi oggi (19 ottobre), nella sala rappresentanze di Palazzo Gallo, sede temporanea del Comune di Castrovillari. Presenti, i sindaci di Mormanno e Frascineto, rispettivamente Guglielmo Armentano e Angelo Catapano, il vicesindaco di Frascineto, Antonio Gaetani, gli assessori di Cassano all’Jonio e Morano Calabro, Tricoci e Severino, il presidente del Consorzio Domenico De Luca, i consiglieri dello stesso organismo Mazzei e Tamburi, Gigliotti per la Coldiretti, nonché i consiglieri Peppino Pignataro, Gerry Rubini, Francesca Dorato e Maria Silella per conto dell’Amministrazione comunale di Castrovillari.

Durante l’incontro è emersa la necessità di un intervento della Regione affinché il Consorzio, fondamentale per lo sviluppo del comparto agricolo e la sua protezione in materia di dissesto idrogeologico, recuperi il ruolo di centralità, possa riavere slancio e dignità, e superi il momento di crisi che sta vivendo, primo tra tutti il mancato pagamento degli stipendi. Tra le proposte, ad esempio, la realizzazione di piccole infrastrutture utili alla crescita del territorio. Il sindaco di Frascineto, Catapano, in qualità di rappresentante dei sindaci presenti all’interno del Consiglio del Consorzio, ha richiesto una serie di interventi da sviluppare attraverso la convocazione di un Tavolo aperto, «per rafforzare il distretto agroalimentare, di cui la Regione – ha detto – non si può dimenticare».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *