Redazione Paese24.it

Trebisacce, Parco di Broglio attrattore culturale e meta di studenti

Trebisacce, Parco di Broglio attrattore culturale e meta di studenti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Inaugurato ufficialmente e aperto alla fruibilità pubblica agli inizi del mese di ottobre, il Parco Archeologico di Broglio è già diventato meta di visite guidate di scolaresche alla scoperta della storia degli Enotri, uno dei primi popoli italici, che nel VII-VIII ottavo secolo a. C. (età del Bronzo Medio), ha realizzato e abitato un villaggio proto-storico sulle propaggini della collina di Broglio, portato alla luce a seguito di circa 30 anni di scavi. Già diverse le scolaresche che hanno visitato il Parco e, da ultimi, circa 70 studenti della Scuola Media di Venosa (PZ) che, insieme ai loro docenti e accompagnati dai volontari dell’Asas (associazione per la storia e l’archeologia della Sibaritide – presidente Tullio Masneri), hanno visitato il Parco dimostrandosi molto interessati alle spiegazioni, facendo un sacco di fotografie e rivolgendo mille domande al prof. Masneri. Il Parco di Broglio conferma così il proprio ruolo di potenziale attrattore di turismo culturale.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *