Redazione Paese24.it

Riparte l’avventura degli scout di Trebisacce

Riparte l’avventura degli scout di Trebisacce
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Con l’inizio del nuovo anno associativo è ripresa una nuova ed esaltante avventura per lo storico Gruppo Scout “Trebisacce 2” divenuto sempre più numeroso e coeso. Con la prima riunione organizzativa è stato delineato per sommi capi il programma annuale e domenica 18 ottobre, incoraggiati dalla bella giornata di sole, tutti insieme, zaino in spalla, con in testa l’assistente spirituale e tutti i capi-scout, in cammino per la prima uscita ufficiale verso la collina di San Giuseppe per vivere, in quella rigogliosa oasi di verde e a contatto con la natura, una mattinata all’aria aperta, destinata a tutti i riti e alle sane attività scoutistiche.

Promessa Scout trebisacceA cominciare da un momento dedicato allo spirito. La mattinata è infatti iniziata con la Santa Messa celebrata nella Cappella di San Giuseppe dall’assistente spirituale don Vincenzo Calvosa, nella mani del quale alcuni giovani scout hanno fatto la promessa pronunciando la formula di rito ed entrando a pieno titolo nella grande famiglia degli scout. Sono quindi seguite le attività previste nel programma della giornata, tra cui i vari passaggi interni tra una categoria e l’altra degli scout. Un momento di gioia e di festa, insomma, oltre che di condivisione del piacere di ritrovarsi e di socializzare. Nella sua omelia don Vincenzo ha ricordato agli scout l’aspetto spirituale e formativo della vita da scout ed ha sottolineato l’importanza che il nuovo Vescovo della Diocesi Mons. don Ciccio Savino attribuisce all’attività scoutistica tanto che ha invitato il loro assistente spirituale e i loro educatori a prevedere un momento di condivisione della fede incoraggiando gli scout a partecipare ogni domenica alla Messa delle 11,00 nella parrocchia del Sacro Cuore della B.V.M. La formazione integrale della persona prevista dalla filosofia scoutistica passa infatti attraverso attività ludiche ma anche attraverso momenti dedicati allo spirito.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *