Redazione Paese24.it

Corigliano. Rissa tra rumeni e un pescatore fermato per spaccio. Due operazioni dei carabinieri

Corigliano. Rissa tra rumeni e un pescatore fermato per spaccio. Due operazioni dei carabinieri
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Giornata movimentata, quella di ieri (venerdì), per i carabinieri di Corigliano Calabro. Nel pomeriggio, infatti, i militari hanno tratto in arresto, per il reato di rissa aggravata in concorso, due cittadini rumeni: B. C, trentottenne bracciante agricolo e A. C, trentaquattrenne operaio, mentre un terzo B. I. (trentacinquenne operaio) è stato deferito in stato di libertà per lo stesso reato.

I tre hanno avuto una colluttazione, all’interno della loro abitazione, scaturita, pare, per futili motivi. I militari, una volta intervenuti nell’appartamento, hanno bloccato A. C., che aveva numerose ferite ed ecchimosi su tutto il corpo. L’uomo, prontamente soccorso e trasportato presso il locale ospedale, è stato ricoverato con una prognosi di 10 giorni. Poco dopo, invece, è stato catturato, a Schiavonea B. C, mentre B. I. è tuttora ricercato. I due, intanto, una volta arrestati sono stati rimessi in libertà, restando comunque a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Sempre ieri i carabinieri di Corigliano hanno arrestato, per detenzione finalizzata alla vendita di sostanza stupefacente, M. A. 24enne pescatore coriglianese, volto noto alle forze dell’ordine. Durante la perquisizione domiciliare effettuata presso il garage del ragazzo, i militari hanno rinvenuto, all’interno di un mobile, 10 dosi confezionate di hashish e una dose confezionata di marijuana, oltre a un bilancino di precisione. Il ventiquattrenne, una volta arrestato ed espletate le formalità di rito, è stato rimesso in libertà su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *