Redazione Paese24.it

Rossano, un dibattito per ricordare le vittime della strada

Rossano, un dibattito per ricordare le vittime della strada
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Anche la città di Rossano ha ricordato le vittime della strada. Nella mattinata di domenica 15 novembre, nel ventennio dell’istituzione della giornata del ricordo, l’Associazione in memoria di “Francesca Corrado” ha organizzato un interessante incontro-dibattito, dinanzi alla “Torre Stellata” di Lido Sant’Angelo, al quale hanno preso parte, oltre a numerosi cittadini, il sindaco Giuseppe Antoniotti, Fabio Pugliese (Presidente dell’Associazione “Basta Vittime sulla S.S. 106”), Alessandra Corrado (Presidente dell’Associazione “Francesca Corrado), ma anche diversi rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Tema di quest’anno: “E’ tempo di ricordare: diciamo NO al crimine stradale.” C’è bisogno, in sostanza, di far leva sulla necessità di modificare i comportamenti di trasgressione delle norme alla guida e di omissione delle istituzioni. “Nel riaffermare il valore della vita ed il senso di responsabilità – ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Alessandra Corrado – diciamo NO alla guida distratta e pericolosa, comprensiva di tutti quei comportamenti di trasgressione che, assieme alle omissioni delle istituzioni, determinano la distruzione di diritti inviolabili. La proposta di quest’anno – ha poi sottolineato la Corrado – punta ancora l’attenzione sull’utenza vulnerabile, indicativa della debole condizione umana che, se nel pedone trova la più immediata percezione, non vuole tuttavia negare che l’essere umano è sempre debole, anche se è protetto da un abitacolo. Da qui la sollecitazione ad essere prudenti nella guida ed osservanti delle norme, con riferimento anche alle istituzioni, per prevenire il crimine stradale. L’attenzione al più debole – ha poi concluso Alessandra Corrado – è dovuta sia alle indicazioni del Piano Europeo, con l’obiettivo di garantire la sicurezza a tutti, e sia al fatto che, nonostante la strage stradale, abbia avuto, negli ultimi anni, una consistente diminuzione.” Diverse, poi, le testimonianze nel corso dell’incontro-dibattito coordinato dalla giornalista Anna Russo. Significativa, tra l’altro, la simulazione dei volontari della Croce Rossa Italiana  del Comitato di Rossano che, in occasione della giornata delle vittime della strada,  hanno effettuato, sotto lo sguardo attento di autorità e semplici cittadini, le manovre di soccorso di un pedone investito da un’auto. Al termine della cerimonia, dopo gli interventi dei relatori, si è celebrata la Santa Messa, all’interno della chiesa dedicata a “Maria Madre del Mare” al Lido Sant’Angelo, in ricordo di tutte le vittime della strada.

 Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *