Redazione Paese24.it

Trebisacce, alcune pescherie chiuse dai Nas. Deficit igienici nella conservazione del pesce

Trebisacce, alcune pescherie chiuse dai Nas. Deficit igienici nella conservazione del pesce
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

I militari del NAS (nucleo anti-sofisticazioni alimentari) di Cosenza, intervenuti per un controllo presso i locali delle vecchie pescherie di Trebisacce, hanno sequestrato del pesce mal conservato ed hanno disposto la chiusura di alcune delle pescherie ritenute non igienicamente idonee alla conservazione del pescato. E’ infatti da tempo che gli amministratori in carica sollecitano i commercianti ittici a riqualificare le antiche pescherie e, per incoraggiare il settore e sostenere la tradizione marinara di Trebisacce, grazie ad un corposo finanziamento regionale (500mila euro) stanno realizzando proprio in questi giorni un progetto di riqualificazione di tutta l’area della marineria.

Le vecchie pescherie restano però l’anello debole del sistema e lo dimostra proprio l’ultima operazione dei Nas i quali, intervenuti per un controllo insieme ai Carabinieri di Trebisacce al comando del Luogotenente Vincenzo Bianco, agli uomini della Guardia Costiera al comando di capo Rosario Lanza e agli Ispettori dell’Asp di Cosenza, hanno sequestrato del pesce igienicamente mal conservato e disposto la chiusura di tre delle vecchie pescherie.

Pino La Rocca

Share Button

One Response to Trebisacce, alcune pescherie chiuse dai Nas. Deficit igienici nella conservazione del pesce

  1. ciccio frangone 2015/11/17 at 17:32

    …piove sul bagnato…ciccio

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *