Redazione Paese24.it

Castrovillari brinda al nuovo spirito di partecipazione dei comitati di quartiere

Castrovillari brinda al nuovo spirito di partecipazione dei comitati di quartiere
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Manca solo l’elezione dei presidenti e i nove comitati di quartiere eletti con delibera consiliare del 29 ottobre inizieranno ufficialmente il loro lavoro. I neo componenti, 55 in totale, si sono riuniti ieri (21 novembre) nella sala 14 del Protoconvento Francescano, su convocazione dell’Ufficio elettorale del Comune di Castrovillari. Entro il 29 novembre – dunque, come da regolamento, tra il ventesimo e il trentesimo giorno dalla nomina – ciascuno dei direttivi dovrà riunirsi presso la sala rappresentanze di palazzo Gallo, sede momentanea del Comune, per eleggere presidente, vice presidente e segretario (sebbene i ruoli di ciascuno, nel dettaglio, non siano stati ancora precisati). A convocare l’incontro e a comunicarlo al responsabile dell’Ufficio elettorale Franco Martino, sarà il membro nominato con più voti, ossia: per il quartiere n. 1 Franco Scruci; per il n. 2 Giuseppe Marzia; per il n. 3 Denise Rizzo; per il n. 4 Pasquale Pandolfi; per il n. 5 Giovanni Toziano; per il n. 6 Massimiliano Tricarico; per il n. 7 Silvestro Carrieri; per il n. 8 Mario Giannitelli e per il n. 9 Domenico Alichino.

«Partecipazione, condivisione e spirito propositivo»: queste – secondo il sindaco Lo Polito – le caratteristiche che dovranno muovere i rappresentanti di quartiere, la cui azione servirà a dare risposte concrete ai cittadini. Lontano, dunque, dall’idea di «colui che segnala i problemi», (cosa che – ha sottolineato il primo cittadino – ogni cittadino può fare), «il rappresentante di quartiere dovrà collaborare con l’Amministrazione per il bene comune e la crescita della comunità». «Un regolamento – ha detto, nel suo intervento, Cristina Cosentino, delegata dal sindaco per il progetto Verticalia – nato e voluto proprio per migliorare il rapporto Amministrazione/cittadini, che saranno, così, maggiormente coinvolti».  La carica dei rappresentanti durerà per tutto il tempo della consiliatura targata Lo Polito; successivamente i membri saranno votati dagli stessi abitanti dei quartieri.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *