Redazione Paese24.it

Anas presenta Piano 2015-2019. Ancora incerto il destino della nuova Ss 106

Anas presenta Piano 2015-2019. Ancora incerto il destino della nuova Ss 106
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Previsti un miliardo e mezzo per la "Jonica". Ma su quali tratti verranno spesi questi soldi?

Download PDF

Il destino del Terzo Megalotto della nuova Ss 106 da Sibari a Roseto Capo Spulico non si è schiarito nemmeno dopo la presentazione del Piano Pluriennale di Anas. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, hanno presentato il Piano Pluriennale 2015-2019 che prevede un investimento in cinque anni di oltre 20 miliardi di euro sulla rete stradale: di cui 8,8 miliardi di euro per il completamento di itinerari; 8,2 miliardi destinati alla manutenzione straordinaria e 3,2 miliardi per le nuove opere. Il Piano è stato presentato ieri (mercoledì) nel corso di una conferenza stampa presso il ministero delle Infrastrutture. Presenti anche il presidente del Consiglio Nazionale Anci, Enzo Bianco e il presidente della Conferenza Stato Regioni, Sergio Chiamparino, che ha messo in risalto come buona parte dei soldi stanziati interessino il Mezzogiorno, dove le dotazioni infrastrutturali presentato molte criticità.

Tra gli itinerari per i quali sono stati programmati interventi di riqualificazione o di manutenzione straordinaria, ci sono la nuova Autostrada A3 Salerno Reggio Calabria per cui sono previsti 1 miliardo e 765 milioni di euro), la strada statale 106 “Jonica” (1 miliardo e 500 milioni di euro). Le due strade si trovano rispettivamente al primo e al terzo posto nella gerarchia degli interventi previsti da Anas di concerto con il Governo. Nuove speranze per la nuova Ss 106 tra Sibari e Roseto? I principali parametri utilizzati per stilare il nuovo Piano Pluriennale sono il livello di traffico, l’incidentalità e la sicurezza stradale, che sicuramente ben si abbinano al tratto della Ss 106 jonica da ammodernare. Anche se, dal Piano Pluriennale, il destino del nuovo strada della Ss 106 Jonica, tanto discusso in questi mesi, non è ben chiaro. Poiché riqualificare non significa comunque ammodernamento. Quindi per conoscere davvero le intenzioni del Governo Renzi sull’annosa questione bisognerà attendere che il Piano Pluriennale venga approfondito con le Regioni nelle prossime settimane, individuando i tratti che necessitano di interventi lungo quelle strade messe in agenda dall’Anas. Giocando a fare i conti in tasca, se del miliardo e mezzo stanziato per la Ss 106, un miliardo tondo venisse utilizzato per il terzo megalotto, resterebbero 500 milioni per “rattoppare” il resto della “Jonica”. Da qui la domanda? Il progetto del terzo megalotto è salvo,oppure verrà rivisto o insabbiato del tutto? (Nella foto il “famigerato” ponte tra Amendolara e Roseto Capo Spulico, lungo un tratto di strada “tratturo” dell’attuale Ss 106, rientrante nel progetto di ammodernamento per il Terzo Megalotto).

Vincenzo La Camera

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *