Redazione Paese24.it

La Grande Guerra, frammenti di storia dagli archivi privati di Castrovillari

La Grande Guerra, frammenti di storia dagli archivi privati di Castrovillari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sarà inaugurata domani (sabato 28 novembre), alle ore 17.30, nella Galleria d’arte e casa editrice “Il Coscile” (corso Garibaldi 114), una mostra documentaria intitolata “La Grande Guerra, frammenti di storia dagli archivi privati di Castrovillari”, a cura dello storico Gianluigi Trombetti, bibliotecario dell’Accademia Pollineana. Dopo un’esposizione al Castello Aragonese che trattava l’aspetto storico nella sua parte più generale, adesso i documenti sveleranno un aspetto della Grande Guerra di stretta pertinenza familiare, più intimo. «La mostra (visitabile sino al 10 dicembre, ndr) – spiega lo storico Trombetti – raccoglie una serie di lettere e cartoline illustrate, spedite sia “dal” che “al” fronte, in cui si tocca con mano la forte retorica che ammantava il conflitto, specchio di una nazione ancora provinciale che i denigratori del tempo bollavano col nome di “Italietta”».

Inoltre, cartoline satiriche, santini stampati appositamente per i soldati e una sezione dedicata alla “Scuola… in Guerra”, con quaderni e libri dalle copertine illustrate che informavano sull’andamento del conflitto. E ancora, vasi realizzati dai soldati-artigiani utilizzando i bossoli dei proiettili di grosso calibro. «Alcune foto – conclude Gianluigi Trombetti – sono state scattate direttamente al fronte con pezzi di artiglieria pronta all’azione e altre sono dedicate alla messa solenne che si tenne nella chiesa di San Francesco per celebrare la vittoria, e all’inaugurazione del Parco della Rimembranza e del Monumento ai Caduti, entrambi in ricordo dei 121 castrovillaresi morti per la patria».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *