Redazione Paese24.it

Rossano, parla Guglielmo Caputo: “Nessun tradimento ai danni di Antoniotti”

Rossano, parla Guglielmo Caputo: “Nessun tradimento ai danni di Antoniotti”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Animata conferenza-stampa, nella mattinata di sabato 28 novembre, tra l’ex vice-sindaco ed assessore al turismo, Guglielmo Caputo, e gli operatori dell’informazione. All’incontro, tenutosi nella delegazione comunale allo Scalo di Rossano, hanno preso parte, oltre ai giornalisti delle diverse testate calabresi (Gazzetta del Sud, Il Garantista, il Quotidiano del Sud e La Provincia di Cosenza) e corrispondenti dei Quotidiani on-line a diffusone regionale, numerosi cittadini ed alcuni consiglieri di maggioranza quali: Adele Olivo, Antonio Scigliano, Patrizia Uva, ma anche il Presidente uscente del consiglio comunale Vincenzo Scarcello. Caputo, nel ringraziare i numerosi operatori dell’informazione presenti alla conferenza-stampa (coordinata dalla giornalista Rossella Molinari) ed i tanti cittadini che hanno affollato la sala della delegazione comunale, ha voluto, dapprima, rivolgere un particolare ringraziamento al sindaco Antoniotti per essere stato chiamato, senza alcuna pressione politica, a svolgere il ruolo di vice-sindaco ed assessore della città di Rossano in cui ha vissuto un’esperienza indimenticabile e, successivamente, ha manifestato tutto il suo rammarico per il triste epilogo della vicenda.In platea molti giornalisti e  numerosi cittadini

“Da diverso tempo – ha rimarcato nel suo intervento l’ex assessore Guglielmo Caputo – tra il sindaco e la stessa maggioranza di centro-destra si erano create numerose crepe che, purtroppo, hanno portato, nei giorni scorsi, a firmare il documento di sfiducia nei suoi confronti. Non è stato un tradimento perpetrato alle sue spalle – ha sottolineato Caputo – ma una decisione maturata in seguito al malcontento di alcuni consiglieri di maggioranza che non riuscivano più a trovare un punto d’incontro con il primo cittadino, a causa di alcune divergenze interne e in merito all’attuazione di una serie di progetti (tra questi vi era anche la realizzazione del nuovo Centro commerciale naturale sul lungomare di Lido Sant’Angelo) da portare avanti per il bene della città. Situazioni che, purtroppo, hanno determinato la definitiva spaccatura tra il sindaco Antoniotti ed una parte della stessa maggioranza.” Caputo, subito dopo il suo minuzioso e dettagliato intervento, non si è sottratto a rispondere alle diverse domande formulate dai giornalisti, raccontando la sua versione dei fatti in merito alla vicenda. Una vicenda che, ancora oggi, lascia attoniti i numerosi cittadini rossanesi, i quali nella prossima primavera saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo sindaco. In città, intanto, è arrivato il Commissario Prefettizio che dovrà “traghettare” l’importante città di Rossano fino alle prossime elezioni amministrative in programma nel mese di maggio o giugno 2016.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *