Redazione Paese24.it

Calcio, 2^ categoria. Amendolara vince a fatica con l’ultima. Oriolo riparte. Crisi Rocca Imperiale

Calcio, 2^ categoria. Amendolara vince a fatica con l’ultima. Oriolo riparte. Crisi Rocca Imperiale
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Fatica più del previsto la capolista Amendolara (nella foto) per domare lo Sporting Terranova da Sibari nella sua tana. Alla fine i ragazzi jonici la spuntano nella ripresa, anche in inferiorità numerica per l’espulsione del bomber Jarar. Botta e riposta nel primo tempo: al vantaggio del solito marocchino su rigore, rispondono i locali, con l’Amendolara di nuovo avanti grazie ad un’autorete e nuovamente raggiunta prima del riposo. Nella ripresa i gol di Rotondaro e Golia assicurano i tre punti. Fa il suo dovere senza giocare anche l’altra capolista Krosia che si aggiudica il match a tavolino in quanto la Mandatoriccese non si è nemmeno presentata al campo. Crisi nera per il Rocca Imperiale che dopo un inizio fulmineo, non porta più un punto a casa. Riprende a correre l’Oriolo, corsaro a Lauropoli

RISULTATI 7^ GIORNATA SECONDA CATEGORIA GIR. A: Nuova Rocca Imperiale-Nuova Pol. Sandemetrese 1-2; Atletico Altomonte-Crucolese 3-0; Krosia-Mandatoriccese 3-0 (a tavolino); Piragineti-Cropalati 2-1; Lauropoli-Oriolo 0-1; Sporting Terranova-Amendolara 2-4

CLASSIFICA: Krosia e Amendolara 18; Piragineti 15; Oriolo e Nuova Pol. Sandemetrese 13; Atletico Altomonte, Cropalati e Crucolese 10; Nuova Rocca Imperiale 6; Lauropoli 4; Mandatoriccese 3; Sporting Terranova 0

PROSSIMO TURNO – domenica 6 dicembre ore 14,30: Amendolara-Nuova Rocca Imperiale (sabato); Oriolo-Sporting Terranova; Cropalati-Lauropoli; Mandatoriccese-Piragineti; Crucolese-Krosia; Nuova Pol. Sandemetrese-Atletico Altomonte

v.l.c.

__________________________________________________________________________________________________________________________

La rosa del Lauropoli

La rosa del Lauropoli

LAUROPOLI – ORIOLO 0 -1

Riprende quota l’Oriolo, corsaro in quel di Lauropoli con il minimo sforzo. Ai gialloverdi di Rusciani basta, infatti, il colpo da biliardo di Vincenzo Siciliano per tornare ad assaporare il gusto della vittoria e rilanciarsi dopo le sconfitte con Krosia e Piragineti. Non è stata una partita per palati fini, condizionata dall’importanza della posta in palio per due squadre in cerca di riscatto. Il Lauropoli, impantanato nei bassifondi della classifica, si è limitato alla fase di contenimento, badando solo a non prenderle e rinunciando di fatto a manovrare: i padroni di casa non hanno mai portato insidie alla porta difesa da Amendolara. Tuttavia, per gran parte del match, l’atteggiamento sparagnino dei locali ha sortito l’effetto sperato, con l’Oriolo a fare la partita ma poco incisivo nella trequarti avversaria dove il Lauropoli intasava tutti gli spazi a difesa del nulla di fatto. Col passare dei minuti, il predominio territoriale dell’Oriolo lavora ai fianchi l’avversario e produce un paio di situazioni interessanti per le punte gialloverdi. Nella prima R. Oriolo si procura lo spazio per calciare, ma difetta in precisione; poi è Basile a provarci, trovando la risposta puntuale di Bettarini. Al terzo assalto, il fortino del Lauropoli si sgretola. Campana serve al limite dell’area Siciliano, l’esterno controlla e in diagonale trova il pertugio giusto: palla in buca d’angolo e fine dei giochi (72’). Il Lauropoli, costretto dall’espulsione di Santagata a giocare con l’uomo in meno, non ha la forza di abbozzare una reazione e depone le armi. Così per l’Oriolo è agevole controllare e mettere in saccoccia tre preziose monetine scacciacrisi.

Marcatori: 72’ Siciliano

Oriolo: Amendolara, Campana, Flocco, Bellitti, Grillo, Siciliano, Munno, Mundo, Oriolo,R usciani, Basile. A disp: Costanzo, Gioia, Introcaso, Santagata.  All.Rusciani.

Pierfrancesco Greco

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *