Redazione Paese24.it

A San Lorenzo Bellizzi grazie al fotovoltaico le tasse non fanno paura

A San Lorenzo Bellizzi grazie al fotovoltaico le tasse non fanno paura
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il piccolo centro montano dell’Alto Jonio si conferma comune virtuoso in termini di compatibilità ambientale e anche per una tassazione ai minimi livelli per i cittadini. Merito di un’amministrazione comunale che ha puntato sul fotovoltaico ottenendo il duplice risultato del risparmio energetico e della riduzione delle tasse. In tempi di conti in rosso, con amministratori che puntano a tassare il più possibile i cittadini per far quadrare i conti, ci sono ancora sindaci che fanno risparmiare soldi ai propri elettori. E’ il caso di Antonio Cersosimo, ingegnere di professione e sindaco di San Lorenzo Bellizzi, che anche quest’anno ha permesso lo stop alla TASI (servizi indivisibili) e mantenuto livelli bassi per le altre tasse municipali.

Ma non solo. I proprietari degli immobili situati nel centro storico che decideranno di ristrutturare la loro casa saranno pure esentati dal pagamento delle tasse per 5 anni. Qual è il segreto? Due anni fa, sfruttando i generosi incentivi del Conto Energia, il sindaco Cersosimo ha deciso di investire sul fotovoltaico installando tre impianti (da 13 MW) nei terreni situati nei comuni di Corigliano Calabro, Cassano Jonio e Francavilla Marittima. Un’operazione che ha così permesso di far risparmiare alle casse del comune ben 90mila all’anno, portando in attivo il bilancio economico del paese e permettendo di abbassare le tasse, eliminando anche la tanto odiata Tasi. Nel frattempo altri sindaci continuano a mettere le mani nelle tasche dei cittadini.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *