Redazione Paese24.it

Amendolara, Gesù Bambino ospite in una casa di campagna

Amendolara, Gesù Bambino ospite in una casa di campagna
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Si è rinnovata anche quest’anno la singolare tradizione che vede un bambino di Amendolara ospitare nella sua casa la statuetta di Gesù Bambino venuto al mondo la notte di Natale. L’iniziativa della Parrocchia Madonna della Salute di Amendolara Marina coinvolge i bambini della 5^ Scuola Primaria frequentanti il corso di catechismo propedeutico alla Prima Comunione. Durante la Santa Messa della notte di Natale viene effettuato il sorteggio tra i bambini e il prescelto si vede consegnato il piccolo Gesù la domenica successiva, giorno dedicato alla Sacra Famiglia, per poi custodirlo gelosamente nella sua abitazione sino a riportarlo in chiesa il giorno dell’Epifania. Quest’anno Gesù Bambino ha raggiunto la casa del piccolo Rocco Rino, in contrada Tammone, distante non poco dai centri abitati di Amendolara Marina e Paese.

La famiglia Rino e don Diego attorno a Gesù Bambino

La famiglia Rino e don Diego attorno a Gesù Bambino

La casa di Rocco in questi giorni si è trasformata in una piccola Betlemme con amici e conoscenti che, allo stesso modo dei pastori, si recano nella contrada amendolarese per portare il loro saluto al bambinello e alla famiglia che lo custodisce. Mamma Maria Pina, papà Antonio e i figli Rocco e Vincenzo accolgono i visitatori con la consueta cortesia e dopo la preghiera gli ospiti si intrattengono tra un un dolcetto e le caratteristiche “crispelle”.

Questa sera (lunedì) il piccolo Rocco ha ricevuto la visita di tutti i suoi compagni del catechismo che si sono stretti attorno a Gesù Bambino, accompagnati dalle catechiste e dal parroco don Diego Talarico. Contrada Tammone è un luogo isolato ma la presenza di Gesù Bambino in questi giorni l’ha reso il posto più bello di Amendolara. Gli occhi del piccolo Rocco custodiscono una gioia che ricorderà per tutta la vita. E intanto, a sera, salutati gli ospiti, Rocco torna a completare la letterina che il 6 gennaio saluterà il “suo” Gesù Bambino in chiesa.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *