Redazione Paese24.it

Castrovillari, rifiuti e barriere architettoniche. M5S: «Vogliamo risposte concrete»

Castrovillari, rifiuti e barriere architettoniche. M5S: «Vogliamo risposte concrete»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Avevano già espresso la volontà di impegnarsi in tema di abbattimento di barriere architettoniche e questione rifiuti (con uno sguardo alla discarica di Campolescio), gli amministratori comunali di Castrovillari, sollecitati dal Movimento 5 Stelle, ma i pentastellati, durante l’ultimo incontro pubblico, hanno chiesto risposte più concrete, in primis sul fermo dei lavori che ancora non si sono realizzati. Ad illustrare le interrogazioni, Marilina Capano; presenti, inoltre, il sindaco, Mimmo Lo Polito, e gli assessori Aldo Visciglia e Pasquale Pace. Sull’abbattimento delle barriere architettoniche proprio l’assessore ai Lavori Pubblici Visciglia ha spiegato – si legge in una nota del Comune – che «per realizzare quanto richiesto verrà utilizzato anche il 10% di risorse destinato ai lavori di urbanizzazione e di risorse regionali da intercettare con appositi progetti». Sull’aspetto finanziario si è soffermato il sindaco Lo Polito, il quale ha precisato che «quanto proviene dagli oneri di urbanizzazione sarà utilizzato per migliorare il patrimonio esistente, come l’abbattimento delle barriere architettoniche. Tutte le opere che sono state e saranno realizzate – ha precisato, inoltre, il primo cittadino – sono state attuate senza spese per il Comune ma grazie a finanziamenti europei, nazionali e regionali oppure con i risparmi ottenuti tagliando gli sprechi». «Non abbiamo fatto un solo mutuo o prestito – ha aggiunto Lo Polito – mentre stiamo pagando i debiti del passato. Noi stiamo lavorando per dare a chi verrà dopo di noi un Comune senza debiti e ricco di opere realizzate e non incompiute».

Sul tema rifiuti è, invece, intervenuto l’assessore all’Ambiente Pace ribadendo la necessità di incentivare la raccolta differenziata e il riciclo dei materiali, coinvolgere gli utenti per evitare sprechi, ridurre l’impatto ambientale, e di una buona gestione del servizio da parte della ditta competente. Altro punto, la messa in sicurezza della discarica di Campolescio e, sempre su richiesta dei 5 Stelle, una maggiore informazione porta a porta al fine di sensibilizzare meglio i cittadini, una commissione che controlli il conferimento dei rifiuti e un’isola ecologica che possa soddisfare le esigenze della comunità.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *