Redazione Paese24.it

Tassa soggiorno Villapiana. De Santis (GD): «Chi siede oggi in Consiglio prima era contrario»

Tassa soggiorno Villapiana. De Santis (GD): «Chi siede oggi in Consiglio prima era contrario»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Ormai a Villapiana sembra cosa fatta la conferma della tassa di soggiorno anche per il 2016 che, da un calcolo approssimativo, potrebbe portare nelle casse del Comune circa un milione di euro. Una manovra questa che sin dalle sue origini, e non solo a Villapiana, ha diviso l’opinione pubblica. Se da una parte le casse comunali potranno respirare, dall’altra il turista avrà una spesa maggiore da sopportare. In queste ore a puntare i piedi nei confronti della tassa di soggiorno, e dell’Amministrazione Comunale che la avvalla, è Adolfo De Santis, segretario del circolo cittadino dei Giovani Democratici di Villapiana.

Il giovane De Santis è convinto che questa tassa possa danneggiare il turismo in tempo di crisi, incoraggiando gli ospiti di Villapiana a scegliere altri comuni per pernottare, dove magari questa imposta non è presente. Inoltre il rappresentante dei Giovani Democratici, rimembrando un trascorso non molto lontano, ricorda una singolare incongruenza. E cioè di come il movimento politico “Area Futuro”, presente in Consiglio comunale con il presidente del civico consesso, Michele Grande, si era espresso in passato, da portavoce di gruppi di opposizione, contro una tassa «vergognosa e penalizzante per le ambizioni turistiche di Villapiana».

De Santis si augura che l’Amministrazione Comunale (minoranza compresa) guidata dal sindaco Paolo Montalti, faccia un passo indietro per evitare così che le aspirazioni turistiche di Villapiana «vengano affossate». Infatti – ribatte il giovane – quando si parla di turismo «bisogna farlo ragionando sull’offerta e sulla valorizzazione del territorio e non sulle tasse».

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *