Redazione Paese24.it

Neve in Calabria. Automobilisti bloccati sull’A3, aperta un’inchiesta

Neve in Calabria. Automobilisti bloccati sull’A3, aperta un’inchiesta
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«E’ inammissibile che centinaia di automobilisti siano rimasti bloccati per tante ore su un’autostrada: è evidente che qualcosa non ha funzionato». E’ quanto ha dichiarato il presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani, dopo l’odissea al gelo che tanti viaggiatori hanno dovuto affrontare sull’A3, tra Cosenza e Altilia Grimaldi. Centinaia di automobilisti e camionisti, infatti, sono rimasti bloccati in mezzo alla neve, alcuni addirittura fino a dieci ore, a causa di mezzi intraversati poiché senza gli pneumatici adatti. A ciò si è aggiunto un ritardo nei soccorsi a causa di una cattiva gestione dell’accesso in autostrada dei mezzi e del mancato spargimento di sale in tempo utile. Queste le motivazioni che hanno spinto la Procura di Cosenza ad aprire un fascicolo per accertare quanto è accaduto. Le indagini, dirette dal procuratore Dario Granieri, serviranno ad accertare anche eventuali responsabilità per gli automobilisti rimasti bloccati. La situazione è tornata alla normalità solo nella notte; da questa mattina non nevica più e l’autostrada è interamente percorribile, con i normali filtraggi agli svincoli di Falerna e Sibari per il rispetto dell’obbligo di catene a bordo. Intanto, il presidente Armani ha attivato il commissariamento della struttura di Esercizio dell’A3 Salerno-Reggio Calabria.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *