Redazione Paese24.it

Sirene argentine per la Diocesi di Cassano. Si lavora ad un gemellaggio

Sirene argentine per la Diocesi di Cassano. Si lavora ad un gemellaggio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Si lavora alacremente per il gemellaggio religioso tra la Diocesi di Cassano Jonio e la Diocesi di Villa Maria in Argentina, città della provincia di Cordoba nella quale vivono tantissimi calabresi che hanno contribuito alla sua fondazione. L’ambizioso progetto di gemellaggio tra le due Diocesi era stato avviato nel corso del ministero pastorale del vescovo precedente mons. Nunzio Galantino ed è stato ripreso nei giorni scorsi per essere perfezionato dal nuovo presule Cassanese mons. Francesco Savino. Ambasciatore di questa iniziativa è Mario Stellato, operatore turistico di Trebisacce che ha già perfezionato il gemellaggio tra Trebisacce e Villa Maria e che ha già incontrato il Vescovo della Diocesi di Villa Maria mons. Samuel Jofrè Giraudo con il quale erano già state avviate le procedure per il gemellaggio tra le due Diocesi.

Mario Stellato (nella foto con il vescovo Savino) è stato ricevuto presso la sede del Vescovado a Cassano Jonio ed ha avuto un incontro personale con S.E. il Vescovo Savino il quale lo ha incaricato di continuare a tessere le relazioni tra le due Diocesi. Nel corso del suo prossimo viaggio in Argentina Mario Stellato incontrerà di nuovo il Vescovo di Villa Maria per mettere a punto i dettagli della procedura e, nel corso della sua già programmata visita alla “Casa Rosada”, Stellato sarà latore di una lettera personale di mons. Savino al neo-presidente della Repubblica Argentina Mauricio Macri, anche lui, com’è noto, di origini calabresi (Polistena – RC). In seguito, secondo gli accordi intercorsi tra Stellato e mons. Savino, al fine di realizzare il progetto del gemellaggio tra le due Diocesi, una delegazione della Diocesi di Cassano Jonio si recherà in Argentina, a Villa Maria, per incontrare il Vescovo Giraudo ed i rappresentanti di quella Diocesi per mettere a punto i dettagli della cerimonia ufficiale di gemellaggio, che avverrà, sicuramente, con la particolare benedizione apostolica di Papa Francesco anche lui, come è noto, nato in Argentina ma di origine italiana.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *