Redazione Paese24.it

Gara di chef, il raviolo calabrese piace alla Spagna

Gara di chef, il raviolo calabrese piace alla Spagna
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Raviolo con stracciatella, crema di melanzana e crema di basilico piccante, accompagnato dal gusto tutto calabrese della ‘nduja. E’ con questa specialità che lo chef cosentino Manfredi Bosco si è aggiudicato la vittoria al Madrid Fusion, importante congresso internazionale di gastronomia in Spagna, dove si lanciano le ultime tendenze culinarie proveniente da varie parti del mondo. La giuria composta da Mario Sandoval (chef 2 stelle Michelin), Alberto Luchini (direttore di Metrópoli – rivista di gastronomía spagnola de “El Mundo), Samantha Vallejo-Nájera (giurato di Masterchef Spagna e proprietaria di Samantha Catering de España), Cristina Finucci Sebastiani (moglie dell’Ambasciatore d’Italia in Spagna), Juancho Asejo (maggiore esperto di vini italiani in Spagna e presidente AIS Spagna) e Nicoletta Negrini (direttore generale di Negrini – maggiore impresa di importazione e distribuzione di prodotti italiani in Spagna e Portogallo) gli ha conferito il primo premio del X Concorso di Cucina Creativa Gusti Negrini (dedicato all’utilizzo di prodotti italiani nella realizzazione di piatti innovativi).

«E’ una grande soddisfazione vincere un premio cosi rinomato in Spagna, soprattutto con una giuria di così alto livello – ha commentato Manfredi Bosco. E’ un piacere vincere utilizzando prodotti semplici della cucina mediterranea e lanciare in una sede cosi prestigiosa un prodotto calabrese come la ‘nduja». «E’ importante per me – ha aggiunto lo chef – lavorare per far conoscere le ricchezze culinarie del mio territorio di origine e far sì che arrivino nelle migliori tavole di tutto il mondo». Ad inaugurare la 14esima edizione del Madrid Fusion è stato il sindaco della città spagnola Manuela Carmena, alla presenza di chef come Paco Torreblanca, Martin Berasategui, Jordi Roca, Albert Adriá, insieme al presidente José Carlos Capel. Nel corso dell’evento anche un altro chef italiano, Massimo Bottura di “Osteria Francescana”, ha ricevuto un premio come “Miglior cuoco europeo dell’anno” per il suo lavoro con Refettorio Ambrosiano.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *