Redazione Paese24.it

Alto Jonio, al via progetto assistenza domiciliare per anziani non autosufficienti

Alto Jonio, al via progetto assistenza domiciliare per anziani non autosufficienti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Al via l’assistenza domiciliare per gli anziani non autosufficienti che possono accedere al servizio previsto dal PAC (piano di azione e coesione) che interessa tutti i comuni del Distretto Socio-Sanitario “Jonio Nord” di Trebisacce. Si tratta di un progetto sottoscritto nel 2013 tra il comune capo-fila di Trebisacce ed il ministero degli Interni e che quindi viene riproposto per la sua quarta annualità, che certo non risolve il problema più generale della carenza di strutture sanitarie pubbliche ma che, quantomeno, allevia i disagi della fascia di popolazione più esposta e, con il suo indotto, offre opportunità di lavoro al personale socio-sanitario.

Nei giorni scorsi Franco Mundo, sindaco di Trebisacce quale comune capo-fila del progetto ha infatti inviato a ciascun comune la comunicazione da affiggere all’Albo Pretorio con la quale si avvisano gli aventi-diritti che dal 4 al 18 febbraio si possono presentare, presso il Protocollo di ciascun comune, le richieste di assistenza corredate del certificato di reddito ISEE e di tutte le certificazioni sanitarie attestanti il diritto alle prestazioni dell’assistenza domiciliare.

Il progetto (responsabile unico il dottor Ugo Ferraro) prevede l’erogazione di servizi SAD, cioè assistenza domiciliare per anziani ultra-sessantacinquenni non autosufficienti gravi, che non necessitano di prestazioni sanitarie e servizi ADI, cioè di assistenza domiciliare integrata per le stesse categorie di anziani già in carico all’Azienda Sanitaria. Vi possono accedere, a seguito di apposita graduatoria stilata in base all’età anagrafica, al reddito ed alle certificazioni sanitarie, tutti i cittadini residenti nel comune di Cassano all’Ionio e nei 16 comuni dell’Alto Jonio che, come è noto, ricadono all’interno del Distretto Socio-Sanitario di Trebisacce ed i cittadini extracomunitari che ne abbiano diritto, che risiedano stabilmente in uno di questi comuni e siano in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *