Redazione Paese24.it

Giubileo, al santuario di Rocca Imperiale ogni domenica si varca la Porta Santa

Giubileo, al santuario di Rocca Imperiale ogni domenica si varca la Porta Santa
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Un'opportunità per i fedeli della Vicaria Alto Jonio di vivere l'anno della Misericordia

Download PDF

Il Giubileo della Misericordia entra nel vivo con l’inizio della Quaresima. La novità di questo Giubileo, già di per sé straordinario (in quanto non ricade nel consueto periodo intervallato dei 25 anni; l’ultimo si è celebrato nel 2000), introdotta da Papa  Francesco, consiste nella presenza delle Porte Sante in tutte le diocesi del Mondo. Per la Diocesi di Cassano all’Ionio, oltre alla Porta Santa della Basilica Cattedrale, abbiamo anche quelle dei santuari della Madonna del Castello di Castrovillari e della Madonna della Nova di Rocca Imperiale, luoghi santi scelti dal vescovo Francesco Savino.

bbbAl Santuario di Rocca, sito in contrada Cesine, dal 14 febbraio e sino al termine del Giubileo (8 dicembre 2015 – 20 novembre 2016), ogni domenica, i fedeli avranno la possibilità di attraversare la Porta Santa godendo dei benefici della Divina Misericordia. Ogni domenica, dalle 16 alle 18 sono previste le confessioni a cura dei sacerdoti della Vicaria dell’Alto Jonio, coordinata da don Nicola De Luca (parroco di Oriolo) e che comprende di comuni di Nocara, Canna, Rocca Imperiale, Oriolo, Montegiordano, Roseto Capo Spulico, Alessandria del Carretto, Amendolara, Albidona, Trebisacce e Villapiana. Dopo le confessioni, alle 18.15, spazio alla celebrazione eucaristica.

Lo stesso don Nicola De Luca e il rettore del Santuario di Rocca Imperiale, don Vincenzo Santalucia, ricordano ai fedeli che per ottenere l’indulgenza plenaria, oltre ad attraversare la Porta Santa, la Chiesa raccomanda la Confessione, l’Eucarestia, la visita al Santuario e la partecipazione alla Messa, la recita del Padre Nostro, del Credo e dell’Ave Maria secondo le intenzioni del Santo Padre e l’impegno verso quelle opere di carità e penitenza. Ecco che con il Giubileo della Misericordia e con le innumerevoli Porte Sante volute da Papa Francesco, la Chiesa romana va incontro ai fedeli che potranno vivere questo anno santo ognuno nella propria diocesi, nella riscoperta del senso più genuino della presenza di Cristo in ogni dove.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *