Redazione Paese24.it

Per i bambini di Amendolara una Prima Confessione speciale

Per i bambini di Amendolara una Prima Confessione speciale
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Una significativa esperienza di fede per i bambini della V – Scuola Primaria di Amendolara Marina, che sabato pomeriggio hanno ricevuto il sacramento della Confessione per la prima volta, in attesa tra qualche mese di incontrare Gesù nell’Eucarestia, nel giorno della Prima Comunione. Lo spazio liturgico organizzato dal sacerdote della Parrocchia Madonna della Salute, don Diego Talarico e dalle catechiste Prosperina Vitale e Ninetta Gallicchio, ha condotto i bambini al sacramento. “Con il cuore si crede” è stato il messaggio che ha accompagnato i piccoli verso la riconciliazione con il Signore, arricchita quest’anno da una speciale maglietta realizzata per l’occasione e che riportava appunto lo slogan scelto, richiamando nella parte posteriore l’anno santo della Misericordia, con la scritta “Misericordiosi come il Padre – A.D. 2016”.

prima confessione 2La liturgia della Parola incentrata sulla figura del Figliol Prodigo che ritorna alla casa del Padre misericordioso ha preceduto il momento che ha visto protagonisti i bambini. Uno alla volta, sulle note della canzone “Signore, sono qui ai tuoi piedi”, si sono accostati al sacramento della Confessione, prima di appendere all’albero della vita una coccarda con inciso il proprio nome. Un modo sicuramente originale di presentare il Signore ai più piccoli che scoprono così i sacramenti nella gioia e nella consapevolezza.

Nunzio Bartolini, Erica Toscani, Francesco Sassone, Erika Stamato, Denise Santagata, Francesca Esposito, Giuseppe Acciardi, Antonella Pagano, Leonardo Tocci, Graziana Colotta, Alessia Ratti, Rocco Rino, Giovanni Roma, Emanuele Martorano e Desy Fasano prima di ritornare a casa a riflettere sull’importanza di quanto ricevuto, si sono concessi la classica foto di gruppo con le catechiste e il sacerdote.

Vincenzo La Camera

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *