Redazione Paese24.it

Anche a Rossano la Giornata Mondiale delle Guide Turistiche

Anche a Rossano la Giornata Mondiale delle Guide Turistiche
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Tanta gente, nella mattinata di domenica 21 febbraio, ha preso parte alla Giornata Mondiale delle Guide Turistiche con visita guidata, gratuita, sia nell’incantevole centro storico di Rossano, alla scoperta del ricco patrimonio artistico (chiese, palazzi gentilizi, piazze e monumenti di epoca bizantina) e sia al Museo Diocesano di Arte Sacra dove, al momento, è custodita una copia del Codex Purpureus Rossanensis. Un manoscritto antichissimo, composto di 188 pagine (color porpora), contenente i Vangeli di Matteo e Marco che, di recente, ha ottenuto il tanto atteso riconoscimento da parte dell’Unesco quale patrimonio dell’umanità mondiale. La copia originale, tuttora, si trova a Roma per una minuziosa opera di restyling per riportare il famoso documento al suo vero splendore. Il Codex, da qui a poco, ritornerà a Rossano per essere esposto nuovamente nel Museo Diocesano in modo tale da essere ammirato dai tanti turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Un’occasione per incrementare, ulteriormente, il turismo nella città di Rossano che ha molto da offrire ai numerosi visitatori. Straordinario il lavoro svolto dalle guide turistiche del luogo che, con grande preparazione e professionalità, hanno documentato il ricco patrimonio artistico a quanti hanno partecipato all’evento. Un plauso, in modo particolare, a Michele Abastante, Grazia Mascaro, Rosa Urso, Daniela Pirillo e Natalino Scino. Guide che, in gruppo, hanno portato i tanti visitatori in giro per la città antica alla scoperta di un ricco patrimonio artistico da essere tutelato e salvaguardato nel tempo. Il tour è iniziato dalla centralissima Piazza Steri con tappe alle Chiese di San Bernardino, San Marco, Panaghja e Duomo, per poi finire la visita al Museo Diocesano, con ingresso gratuito, per far ammirare da vicino i numerosi oggetti e paramenti sacri esposti in alcune teche e le pagine del Codex tramite un maxi-schermo in digitale. I tanti partecipanti, provenienti da diversi comuni dell’intera Provincia di Cosenza e non solo, hanno vissuto una giornata indimenticabile, in cui non sono mancati momenti di aggregazione, alla scoperta, grazie anche al clima primaverile, delle bellezze monumentali presenti, da secoli, nella città di Rossano.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *