Redazione Paese24.it

Villapiana, “Spaccaferro” è il nuovo romanzo di Gianni Mazzei

Villapiana, “Spaccaferro” è il nuovo romanzo di Gianni Mazzei
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Presentato sabato scorso, presso la sala del Palazzo Gentile di Villapiana, l’ultimo romanzo di Gianni Mazzei dal titolo “Spaccaferro”. L’intensa serata culturale dedicata alla presentazione del libro, coordinata da Leonardo Diodato medico e scrittore, ha visto alternarsi come relatori Tullio Masneri già dirigente scolastico e Titti Cardamone docente di Lettere al Liceo di Trebisacce i quali, con grande competenza critica, hanno tracciato una profonda analisi del romanzo. La serata è stata conclusa dagli interventi del sindaco di Villapiana Paolo Montalti e dall’autore Gianni Mazzei, filosofo, poeta e scrittore originario di Villapiana, che ha già al suo attivo diverse pubblicazioni.

aaaSi tratta, secondo il dottor Diodato, di un romanzo diverso dagli altri ma originale come tutte le sue opere, nel quale l’autore mette al centro della trama una storia comune e presenta, in parallelo, un’altra storia intrisa di una dissertazione filosofica, facendo in modo che i due aspetti del romanzo si attraversino, ponendo in discussione il suo pensiero come momento di riflessione per affermare dignità e valori dell’uomo. La narrazione è stata curata con grande competenza dal regista Pino Nigro, che ha preparato e portato a recitare Mimmo Pizzulli, Francesca Maffia, Dora De Stefano, Giacomo Pucciano e Griselda Doka, tutti bravi nel rendere vivibili i brani raccontati. Il romanzo di Spaccaferro, un gigante-energumeno capace di sollevare 10 quintali, è ambientato nella Villapiana del passato (l’antica Casalnuovo) e parla della fucilazione di due militi avvenuta nel 1861, riportando alla memoria e facendo tornare a palpitare il cuore dell’antico borgo, piazza Dante, abitata dai suoi personaggi scanzonati e geniali.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *