Redazione Paese24.it

Morano, Cittadinanza benemerita a Luigi Stabile “padre del folklore”

Morano, Cittadinanza benemerita a Luigi Stabile “padre del folklore”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Per aver onorato Morano Calabro nella veste di padre del folclore, ricevendo da esso affetto e stima sincera e profonda”. Con questa motivazione è stata conferita al maestro Luigi Stabile la “cittadinanza benemerita”, alla presenza – oltre che dell’Amministrazione De Bartolo – degli esponenti della Federazione Italiana Tradizioni Popolari (Fitp): Benito Ripoli, presidente nazionale; Gerardo Bonifati, assessore alla Cultura; Franco Megna, segretario; Carmine Gentile, consigliere; Andrea Addolorato, vice consigliere; Maria Teresa Portella, presidente regionale Calabria e del suo omologo per la provincia di Cosenza Marcello Perrone; del presidente dell’associazione Calabria Citra, Remo Chiappetta.

Durante la manifestazione, il sindaco, Nicolò De Bartolo, ha evidenziato come «uno sviluppo serio e duraturo di una comunità non possa prescindere dalla promozione del patrimonio immateriale, di cui le tradizioni popolari sono parte integrante e imprescindibile». Emozionato per il riconoscimento ricevuto, il maestro Stabile ha promesso di continuare a impegnarsi per onorare le sue radici e portare Morano alla ribalta mondiale.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *