Redazione Paese24.it

Il ciclone Zissi spaventa Rossano. Strade invase da alberi, tettoie e cartelli

Il ciclone Zissi spaventa Rossano. Strade invase da alberi, tettoie e cartelli
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Anche la città di Rossano (come buona parte della Provincia e della Regione, ndr), nel pomeriggio di domenica 28 febbraio, è stata flagellata dalle violente raffiche di vento (queste hanno superato i 135 km/h) che, purtroppo, hanno messo, nuovamente, in ginocchio il territorio. Il ciclone “Zissi” ha scoperchiato numerosi tetti delle abitazioni, sia allo Scalo cittadino che al centro storico, ma ha anche estirpato diversi alberi che hanno bloccato alcune strade in periferia (nella foto) e, soprattutto, in montagna. Tante le chiamate d’intervento arrivate al centralino dei Vigili del Fuoco. Gli uomini della Protezione Civile, oltre a tutte le forze dell’ordine, hanno perlustrando, nella serata di ieri e nella mattinata di oggi (lunedì 29 febbraio) l’intero territorio rossanese per verificare eventuali danni.

I Vigili del Fuoco, con uomini e mezzi, sono stati impegnati, per diverse ore, a liberare le strade dagli alberi caduti a causa del forte e violento vento. Per fortuna, nonostante le violente raffiche di vento provocate dal ciclone Zissi, non ci sono stati danni né a cose né a persone. Il personale del Comune di Rossano, addetti alla manutenzione e alla viabilità, hanno effettuato, stamani, una serie di interventi per rimuovere, dalle strade cittadine e non solo, alberi, tegole, tettoie in legno e in plexiglas, insegne luminose, antenne e parabole tv, cartelli stradali ed altro. La situazione, dopo alcune ore difficili vissute nella città bizantina e nell’intero hinterland, è ritornata alla normalità.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *