Redazione Paese24.it

Corigliano, sport senza barriere con Sprar San Basile e “Filo di Arianna” Castrovillari

Corigliano, sport senza barriere con Sprar San Basile e “Filo di Arianna” Castrovillari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

I giovani atleti dello Special Olympics della fondazione “Il Filo di Arianna” di Castrovillari ed i richiedenti asilo e rifugiati dello Sprar di San Basile hanno partecipato insieme alla manifestazione di calcio a 5 di serie A presso il Palazzetto dello Sport di Corigliano. Un’iniziativa sponsorizzata dal borgo arbereshe guidato dal sindaco, Vincenzo Tamburi, per promuovere, «attraverso lo sport, una bella giornata d’integrazione e solidarietà senza pregiudizi né barriere di alcun tipo».

Con un pulmino del Comune di San Basile i ragazzi della fondazione castrovillarese e gli ospiti dello Sprar hanno raggiunto il Palazzetto, per partecipare all’evento sportivo. «La manifestazione – ha dichiarato il presidente del “Filo di Arianna”, Antonio Di Dieco – ha rappresentato una reale esperienza di inclusione e un contributo che il mondo dello sport può dare alle persone in difficoltà».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *