Redazione Paese24.it

Amendolara, Via Crucis vivente speciale con gli immigrati del Centro Accoglienza

Amendolara, Via Crucis vivente speciale con gli immigrati del Centro Accoglienza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Anche quest’anno Amendolara risponde presente all’appuntamento con la Via Crucis vivente, la rievocazione storica della passione e morte di Gesù Cristo. L’evento, in programma martedì 22 marzo, è organizzato dalla Parrocchia Santa Margherita Vergine e Martire e dall’associazione socio-culturale “Amigdala”, con la speciale partecipazione degli immigrati del Centro di Prima Accoglienza di Amendolara (nella foto), gestito dalla cooperativa Senis Hospes.

La Via Crucis Vivente quest’anno sarà dedicata a Rocco Aurelio, il giovane sottocapo della Guardia Costiera scomparso prematuramente in un incidente stradale. La Rappresentazione, che vede la partecipazione di numerosi giovani amendolaresi, muoverà alle 20,30 dalla centrale via Roma, ad Amendolara centro, per concludersi dopo un caratteristico percorso, al rione “Timpone”, davanti il Convento di San Domenico, luogo del Calvario.

v.l.c.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *