Redazione Paese24.it

Caso “Affittopoli” a Trebisacce, sindaco Mundo replica ad Accoti

Caso “Affittopoli” a Trebisacce, sindaco Mundo replica ad Accoti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Altro che “affittopoli”: il Comune di Trebisacce ha ridotto il costo complessivo degli affitti del 20/30% ma qualcuno, distratto e interessato a mistificare la realtà, non se n’è neanche accorto». E’ quanto sostiene il sindaco Franco Mundo nel rispondere a Paolo Accoti esponente di “Trebisacce Futuro” che nei giorni scorsi aveva accusato gli amministratori in carica di sciupare risorse pubbliche tenendo in stato di abbandono le strutture di proprietà comunale e facendo largo uso di immobili privati. «Una volta le piante, un’altra volta il colore delle mattonelle, un’altra ancora non si sa bene cosa, – scrive Mundo riferendosi in modo anonimo all’avvocato che sarebbe stato bocciato dagli elettori – cerca continuamente di infangare la corretta attività amministrativa parlando sommariamente di spese inutili senza conoscere i fatti».

A proposito della nuova Caserma dei Vigili del Fuoco che il Comune intende realizzare riciclando, col supporto di un mutuo con la Cassa DD.PP. di 270mila euro, un edificio in costruzione che doveva alloggiare la Scuola Materna. Il sindaco Mundo precisa che si è adottata questa scelta allo scopo di ridurre al minimo i costi e di aver scartato l’ipotesi di utilizzare il vecchio mattatoio comunale che avrebbe richiesto il triplo dei costi. «Ci rammarica comunque rilevare – ha aggiunto il primo cittadino – rilevare che la Caserma dei Vigili del Fuoco è allocata nello stesso stabile privato da oltre quindici anni e quindi anche nel corso della passata legislatura senza che il “nostro” abbaia mai parlato di “affittopoli”. Qualcuno, invece,  – commenta il sindaco Mundo – sembra aver scoperto l’acqua calda, dimostrando solo la volontà di limitarsi a parlare a sproposito senza alcuna razionalità e conoscenza dei fatti».

otium banner a

Allargando il discorso all’utilizzo di locali privati per ospitare temporaneamente le scuole, il sindaco Mundo precisa che la scelta di utilizzare l’immobile privato di Viale Europa è stata suggerita dal Dirigente della Scuola per avere tutte le classi in un unico stabile e quello era l’unico stabile idoneo. «Peraltro – ha precisato Mundo – il canone d’affitto sarà oggetto di compensazione tra il dare e l’avere di tributi comunali non pagati. In ogni caso è opportuno evidenziare che, trattandosi di scuole, nelle more del completamento dei padiglioni della Scuola Elementare, si è preferito utilizzare locali idonei pur pagando qualcosa in più a vantaggio dei bambini di Trebisacce.

Si tratta comunque degli stessi locali affittati alla Provincia di Cosenza per ospitare i Licei per una somma superiore di oltre il 30%. Trattasi comunque di una soluzione temporanea dal momento che i lavori saranno completati con l’inizio del nuovo anno scolastico. Alcune persone, da qualche tempo, – ammonisce il primo cittadino – dimostrandosi agitate e nervose, non perdono occasione per diffondere bugie e nefandezze, generare sospetti e continuare a sparare “bufale”. Anziché diffondere le solite critiche e nefandezze, farebbero meglio ad informarsi per valutare gli atti e gli obiettivi che mirano esclusivamente all’interesse pubblico perchè nessuno – conclude il sindaco Mundo – vuole arricchire i proprietari di fabbricati, ma certamente non possiamo esimerci dal garantire ai nostri figli, locali idonei e sicuri anche se vengono utilizzati provvisoriamente».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *