Redazione Paese24.it

Paterno Calabro. Artificieri al lavoro, ordigno bellico ritrovato nel fango

Paterno Calabro. Artificieri al lavoro, ordigno bellico ritrovato nel fango
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Intervento degli artificieri della “Manes” di Castrovillari, oggi, sotto la pioggia battente, nella frazione Colfo del comune di Paterno Calabro (Cs), per un ordigno inesploso rinvenuto casualmente in un terreno agricolo in fase di aratura. La granata, di origine bellica, tedesca del calibro di 75mm, pesante oltre 5 chilogrammi, conteneva circa un chilo di Tritolo ed oltre ad essere in pessimo stato di conservazione, era stata interessata dall’impatto del vomere dell’aratro.

Con la collaborazione del sindaco di Paterno, Lucia Papaianni, e dell’assessore Borrelli, presente sul luogo delle operazioni,  il Team di Guastatori della 2^ Compagnia Genio ha ritenuto, per motivi di sicurezza, di neutralizzare l’ordigno sul posto, predisponendo una protezione con sacchi di sabbia e terra bagnata, per contenere la forza dell’esplosione e la proiezione di micidiali schegge. Con la cornice di sicurezza garantita dai Carabinieri di Dipignano (Cs) e della Polizia Provinciale di Cosenza, e supportati dall’assistenza sanitaria fornita dal Comune di Paterno Calabro, l’ordigno è stato fatto brillare in maniera controllata e dopo le verifiche di rito, la zona è stata riportata alle condizioni originarie, rimuovendo ogni residuo dal terreno.

La redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *