Redazione Paese24.it

Spaventoso testa-coda ai ponti di Trebisacce. Auto distrutta, conducente illeso

Spaventoso testa-coda ai ponti di Trebisacce. Auto distrutta, conducente illeso
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Incidente spettacolare ieri pomeriggio sulla vecchia S.S. 106 che collega Trebisacce con Villapiana, per fortuna senza gravi danni per il conducente del mezzo uscito illeso dalle contorte lamiere dell’auto. Teatro dell’incidente il primo dei tre angusti viadotti sul torrente Saraceno, alle porte di Trebisacce, lato sud, dove la carreggiata si restringe all’improvviso proprio per le ridotte dimensioni dei ponti.

otium banner b

Proprio all’ingresso del mezzo nel cavalcavia il giovane conducente di una auto Peugeot 206, F. L., 27 anni, di Trebisacce, che viaggiava da solo ed era diretto verso Villapiana, per cause tuttora al vaglio delle Forze dell’Ordine, ha perduto il controllo del mezzo che, dopo una serie di testa-coda e di urti violenti contro le fiancate del ponte, ha arrestato la sua corsa impattando frontalmente contro un pilastro del ponte e rimanendo di traverso sulla carreggiata. Il conducente di un’altra auto che lo seguiva ha osservato tutto e dopo aver arrestato la sua auto al centro della carreggiata azionando le quattro frecce anche per fermare il traffico, ha chiamato subito i soccorsi ma il giovane F. L., salvato probabilmente dagli air-bag dell’auto, nel frattempo è uscito dall’auto quasi miracolato.

L’utilitaria su cui viaggiava (nella foto) è infatti rimasta seriamente danneggiata e quasi accartocciata, almeno nella parte anteriore. Sul posto, oltre al 118 di Trebisacce che è tornato subito in sede dopo aver preso atto che il giovane stava bene, sono giunti i Carabinieri di Trebisacce e Villapiana i quali hanno effettuato i rilievi e regolamentato il traffico deviandolo sulla S.S.E90. La circolazione è tornata alla normalità dopo circa due ore dall’incidente.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *