Redazione Paese24.it

Rossano, scuolabus a singhiozzo. Protesta del Preside, vicenda finisce in Prefettura

Rossano, scuolabus a singhiozzo. Protesta del Preside, vicenda finisce in Prefettura
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Rossano 1, Prof. Antonio Franco Pistoia, ha presentato un formale esposto al Prefetto di Cosenza, dott. Gianfranco Tomao, in merito al servizio scuolabus nella città bizantina. La denuncia si è resa necessaria a seguito dell’ennesimo provvedimento del Comune in danno degli alunni che usufruiscono di tale servizio. Si chiede, pertanto, sia il ripristino delle corse del sabato mattina (ore 8) e sia delle corse pomeridiane (ore 16) per permettere ai tanti alunni, residenti in zone di montagna e in alcune frazioni della città bizantina, di frequentare regolarmente le lezioni.

Il Comune di Rossano,  – da come denuncia la scuola – imponendo forzosamente il ritiro dei bambini alle ore 13, impedisce agli alunni della scuola dell’Infanzia a rinunciare alle attività didattiche pomeridiane con grave pregiudizio del diritto allo studio. Il Dirigente Pistoia, alla luce di queste considerazioni, ha chiesto al Prefetto Tomao di adottare i dovuti provvedimenti nei confronti degli atti posti in essere dal Comune di Rossano volti a ripristinare il servizio di scuolabus, al fine di tutelare il diritto alla partecipazione alle attività didattiche di tutti i bambini. I genitori degli alunni, intanto, si augurano che la vicenda abbia un lieto fine, affinché il Commissario Prefettizio, Aldo Lombardo, possa garantire un servizio indispensabile per quanti frequentano le diverse scuole (infanzia, primaria e secondaria di primo grado) dell’Istituto Comprensivo Rossano 1.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *