Redazione Paese24.it

Trebisacce, il commissario prefettizio: «I servizi verranno assicurati». In agenda anche il lungomare

Trebisacce, il commissario prefettizio: «I servizi verranno assicurati». In agenda anche il lungomare
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Non c’è il tempo materiale, né ci sono le risorse sufficienti per pensare a nuovi investimenti, ma ci sono tutte le condizioni per assicurare la gestione dei servizi, per eseguire i progetti che sono già in itinere e per garantire quindi un tranquillo approdo alle prossime Amministrative che dovrebbero svolgersi regolarmente il 6/7 maggio prossimi, ma che restano subordinate al Decreto che dovrà emettere, normalmente entro 60 giorni, il Presidente della Repubblica, sentito il parere del Ministero degli Interni».

Lo ha dichiarato, nel corso del suo primo incontro con la stampa, il dottor Luca Rotondi nelle vesti di commissario prefettizio nominato da pochi giorni dal Prefetto di Cosenza Raffaele Cannizzaro dopo la sospensione del consiglio comunale formalizzata dallo stesso Prefetto a seguito delle dimissioni concordate dei nove consiglieri. Una figura, quella del dottor Luca Rotondi, proveniente dalla Prefettura di Potenza dove è stato capo-gabinetto di vari Prefetti che si sono avvicendati nel capoluogo lucano, giovane, distinto e di assoluta affidabilità anche perché dotato di consolidata esperienza come Funzionario dello Stato e come Commissario Prefettizio (attualmente è commissario anche al comune di Viggianello-PZ) che, con la collaborazione del sub-commissario dottoressa Maria Chiellino della Prefettura di Cosenza, saprà traghettare con mano sicura il comune verso le prossime Amministrative.

La ristrettezza dei tempi non ha consentito al nuovo Commissario di scandagliare a fondo tutti i problemi e le eventuali criticità del comune ma, come lui stesso ha dichiarato, come primo atto di buon senso ha convocato tutto il personale del Comune, dai funzionari ai dipendenti tutti, a cui ha chiesto uno sforzo consapevole e sinergico per assicurare il buon funzionamento della macchina comunale ed evitare che il vuoto amministrativo scarichi i suoi effetti sui cittadini.

Altra iniziativa essenziale è stata quella di confermare alla guida dell’Ufficio Tecnico l’ingegnere Michele Imbrogno al fine di assicurare la continuità in un settore nevralgico del comune e di evitare la perdita dei finanziamenti finora ottenuti. Invitato a dare un giudizio sullo stato di salute del Comune, non tanto dal punto vi vista politico ma soprattutto in ordine alla situazione delle casse, il Commissario ha detto testualmente: «C’è la normale carenza di liquidità che si registra in tutti i comuni italiani, specie quelli meridionali, ma che sono previste nei prossimi mesi di marzo-aprile entrate tali da poter garantire la gestione dell’ordinarietà».

Ha quindi esposto alcune priorità intorno alle quali sta già lavorando, come il Piano di Spiaggia, da adeguare alla nuova normativa e che rimane un adempimento importante per una cittadina a vocazione turistica, come la definizione del piano di ammortamento del debito con la Sorical al fine di evitare criticità sull’approvvigionamento idrico e come il progetto dei lavori del Lungomare che dovranno essere avviati nei tempi previsti per evitare che si perdano i finanziamenti già decretati dalla Regione.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *