Redazione Paese24.it

Notte di terremoto sul Pollino. Paura a Morano. Protezione Civile convoca incontro urgente con i sindaci

Notte di terremoto sul Pollino. Paura a Morano. Protezione Civile convoca incontro urgente con i sindaci
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Morano

Notte di paura sul Pollino e sopratutto a Morano Calabro, tra la Calabria e la Lucania dove i cittadini sono stati svegliati da una scossa di terremoto magnitudo 4.3 avvenuta alle 3 circa. Le scosse, almeno tre, sono state avvertite nella notte a Morano, Castrovillari, Saracena, San Basile sino alla Lucania dove le hanno avvertite a Rotonda, Viggianello, San Severino Lucano.

“Abbiamo subito attivato l’unità di crisi con l’ausilio degli uomini della Protezione Civile”, ha riferito il sindaco di Morano Francesco Di Leone. Già in nottata sono state effettuate le prime verifiche e sembrerebbe che non sussistano danni materiali, “a parte – si legge nel comunicato diramato dal Comune di Morano – la chiesa Collegiata di Santa Maria Maddalena che ci spinge ad ulteriori approfondimenti”.

Nella notte diversi cittadini moranesi sono scesi in strada radunandosi nei centri di raccolta predisposti dal Piano comunale di Protezione civile. Attività didattiche sospese nelle scuole, nella giornata odierna, ma solo per motivi precauzionali. Il Comune ha provveduto ad informare la Soprintendenza di Cosenza per una verifica urgente dello stato dei monumenti e altri organi competenti. “Restiamo in stato di allerta”, dichiara Di Leone, che al contempo rassicura i cittadini informandoli di “essere pronti ad affrontare qualsiasi evenienza”.

Intanto per domani, martedì, è stata convocata dalla sezione regionale della Protezione Civile una riunione tecnico-operativa sul rischio sismico al Protoconvento Francescano di Castrovillari. Alla riunione parteciperanno oltre al Personale del Settore Protezione Civile Regionale anche i Sindaci, i Responsabili degli Uffici Comunali di Protezione Civile, i Responsabili degli Uffici Tecnici e i Comandi di Polizia Locale. Per il Comune di Trebisacce, invitato in quanto lo stesso è sede del C.O.M. Centro Operativo Misto di Protezione Civile, parteciperà l’Assessore Comunale con delega alla Protezione Civile Dr. Dino Vitola  che sarà accompagnato dall’Associazione Volontari Protezione Civile di Trebisacce. Visto il rischio sismico in cui verte l’intera Calabria la Protezione civile “invita tutti i Comuni ad aggiornare i Piani Comunali di Emergenza e informare la popolazione indicandogli le aree di attesa, ricovero e ammassamento”. Il Com2 di Trebisacce informa che “attualmente tutti i Comuni del C.O.M. sono sprovvisti di apparati radio e non hanno avviato le procedure per l’aggiornamento del Piano Comunale di Protezione Civile”.

Vincenzo La Camera

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *