Redazione Paese24.it

Crisi economica Calabria, allarme Vescovi. Papasso: «Lavoriamo in sinergia per non far morire Sibaritide e Regione»

Crisi economica Calabria, allarme Vescovi. Papasso: «Lavoriamo in sinergia per non far morire Sibaritide e Regione»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Apprezzamento e condivisione per l’ultimo grido d’allarme lanciato dai Vescovi calabresi sul disagio che vivono in questo momento sulla propria pelle le famiglie e la gente di Calabria, è stato espressa dal sindaco di Cassano Jonio Giovanni Papasso il quale evidenzia tra l’altro, la condizione di forte isolamento in cui si trova la nostra regione e ancor più, la Sibaritide. “In questi miei primi giorni di sindacatura, ha dichiarato il sindaco di della città delle Terme Sibarite, ho maturato ancor di più tale certezza, avendo dovuto affrontare le prime difficoltà che una simile situazione di abbandono del nostro territorio comporta. Mi sono dovuto cimentare, rileva Papasso, con problemi veri, soprattutto con tanta gente che, anche nel mio comune, versa in condizioni di indigenza. Famiglie che non riescono neppure a sopravvivere. Cosa ancor più grave è, poi, che i nostri giovani non hanno più una speranza di lavoro in Calabria e sono costretti ad emigrare, dopo anni di duri sacrifici per conseguire un titolo di studio”.

Piena sintonia del sindaco con l’appello lanciato dai Vescovi secondo il quale esso “è fondato, ed anzi, rimarca Papasso, li ringrazio, e faccio mio, per aver espresso delle giuste considerazioni che riportano d’attualità una questione a cui noi amministratori dobbiamo, in primis, lavorare per cercare di ovviare all’emergenza, ponendo le basi di una corretta sinergia con la stessa Chiesa, Istituzioni comunali, provinciali, regionali, nazionali, associazioni, e creare idee progettuali ed opportunità di sviluppo comune”. Aggiunge Papasso: “La Calabria sta morendo, impegniamoci allora con una politica di trasparenza, onestà, perché il nostro fine è quello di servire i cittadini, proponendo progetti seri per non abbandonare il nostro territorio e dare così una speranza ai nostri figli”.

In coda alla dichiarazione l’appello del sindaco di Cassano al Governo nazionale affinché assuma iniziative concrete per lo sviluppo. Parimenti  chiede al Governo Regionale di puntare allo sviluppo di tutta la regione, “uscendo da logiche ed atteggiamenti privatistici e guardare al territorio in maniera nuova, altrimenti, chiosa Papasso, davvero la Calabria e la Sibaritide moriranno”.

Leonardo Guerrieri

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *