Redazione Paese24.it

Cosenza, Coldiretti in piazza contro i falsi cibi made in Italy. «Etichette a garanzia dei consumatori»

Cosenza, Coldiretti in piazza contro i falsi cibi made in Italy. «Etichette a garanzia dei consumatori»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Scenderà in Piazza dei Bruzi, a Cosenza,  giovedì 5 maggio, la Coldiretti Calabria per una mobilitazione regionale. Al centro dell’attenzione, la difesa dei prodotti agroalimentari che quindi rende indispensabile l’indicazione di origine del prodotto agricolo in etichetta. Una forma di correttezza e trasparenza verso i cittadini-consumatori e la loro salute.

“Difendiamo la qualità italiana in Europa”, “il formaggio si fa con il latte”, “il falso made in Calabria ci ruba lavoro” “i trucchi e i trucchetti sull’agroalimentare annullano gli investimenti”: questi sono alcuni degli imperativi che stanno a cuore agli agricoltori.

«Un deciso “no” – commenta Pietro Molinaro, leader della Coldiretti Calabria – ad un appiattimento verso il basso. “Sì”, invece, all’etichettatura e alle distintività territoriali. In piazza, verranno messi in mostra gli “orrori” della contraffazione che senza indicazioni di origine, tarpano le ali alla nostra agricoltura e alla crescita, nonché come contraltare le migliori e genuine produzioni dell’agricoltura calabrese. E’ una battaglia comune che faremo insieme alle Istituzioni – conclude Molinaro – alle quali proporremo di sottoscrivere il “Manifesto sull’Etichettatura” elaborato da Coldiretti per la tutela e difesa del Made in Italy nel settore agroalimentare». Con il presidente della Coldiretti e i dirigenti ci saranno tanti coltivatori e allevatori, ospiti istituzionali, del mondo scientifico, culturale e associativo.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *