Redazione Paese24.it

Castrovillari. Referendum costituzionale, nasce “Comitato per il no”. «Riforma uccide la democrazia»

Castrovillari. Referendum costituzionale, nasce “Comitato per il no”. «Riforma uccide la democrazia»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«La riforma costituzionale stravolge la costituzione stessa, azzera le autonomie regionali e porta con sé una legge elettorale che uccide la democrazia». A Castrovillari nasce il “Comitato per il no” al referendum del prossimo ottobre, per respingere le riforme della Costituzione promosse dal disegno di legge Boschi e approvate in parlamento. Il Comitato sarà guidato da Simona Cuccaro, in qualità di presidente, e da Franco Corrado, come vice.

«E’ una riforma – si legge in una nota – che non riduce i costi, non semplifica, non innova, sottrae potere ai cittadini mortificando il parlamento, e che non può essere il banco di prova del gradimento di un premier. La nostra è la migliore costituzione d’Europa e se proprio deve essere cambiata, ci dovrebbe essere la più larga partecipazione dei cittadini. In assenza di ciò – conclude il “Comitato per il no” – è solo un atto di propaganda politica più che di alta politica».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *